Quarto tempo. Ci sono ancora margini… Auguri!

 di Emilio Guardavilla Twitter:   articolo letto 723 volte
Quarto tempo. Ci sono ancora margini… Auguri!

Livorno – Nel testa coda con il Prato, il Livorno la spunta alla grande ma, anche questa volta, non senza difficoltà. Nel primo tempo, i 35 punti di distacco in classifica si vedono eccome e gli amaranto dominano il campo e costruiscono azioni su azioni pur non riuscendo a trovare le trame giuste per regolare la pratica in tempi brevi. Anche perché, come da copione, i lanieri si chiudono a riccio e per brindare al 2018 occorre aspettare la ripresa inoltrata. Noi bravi a pazientare, ragionare e colpire; il Prato a fare la sua parte, con onestà e diligenza, fino a quando ha potuto.

Sottil la sa lunga anche in queste situazioni e nelle sue corde c’è anche il know how per scardinare la difesa di una squadra che gioca con undici uomini dietro la linea della palla. –“Siamo abituati ad affrontare questo tipo di squadra, i ragazzi sono stati bravi ancora una volta: pazientosi, maturi e consapevoli”. Il mister è doppiamente entusiasta anche per il ritorno al clean sheet. –“Partita sempre in mano nostra, non subire gol è importante”. Nonostante questo, il Buon Anno che ci aspettavamo sta tutto in questa chiosa: –“Ci sono ancora margini di miglioramento”.

Alessandro Bruno, lì nel mezzo ha avuto un gran da fare: –“Chi incontra la prima della classe dà sempre il massimo. Noi siamo contenti di quello che abbiamo fatto anche oggi”.

Morelli: –“Nel primo tempo non siamo riusciti a trovare il gol. Nel secondo tempo, siamo partiti meglio, siamo stati fortunati e bravi a chiuderla”.

Livorno – Prato 2 : 0