Prossimo avversario, il Pisa di Eusepi, conosciamo i nerazzurri

 di Carlo Pannocchia  articolo letto 819 volte
© foto di Federico Gaetano
Prossimo avversario, il Pisa di Eusepi, conosciamo i nerazzurri
Livorno - Gli amaranto affronteranno l'ottavo derby del girone di ritorno. Gli avversari sono i nerazzurri di Pisa, rivali storici dei labronici. Dopo il divorzio da Michele Pazienza, è subentrato Mario Petrone, il 44enne allenatore napoletano, che da 18 anni vive in Sardegna ad Olbia, l'anno scorso era alla guida del Catania. Il sistema di gioco che maggiormente utilizza è il 4-2-3-1, con due centrocampisti davanti alla difesa e altri due centrocampisti e un trequartista a sostegno della punta centrale. Fondamentale in questo modulo il ruolo degli esterni offensivi, che devono essere abili anche nei ripiegamenti difensivi. Importanti anche gli esterni, che devono supportare il gioco sulle fasce. Nato a Napoli il 20 marzo 1973, da calciatore vanta cinque anni trascorsi con il Campania (tre anni) e Casertana (due anni). Nella stagione 1995/96 al Rovigo in Eccellenza vince il campionato. Infine al Capri ma dopo quattro anni diversi infortuni lo costrinsero ad appendere le scarpe al chiodo. Dopodichè inizia subito la carriera di allenatore proprio nel Capri. L'anno successivo approda in Sardegna al Calangianus dove vince il campionato di Eccellenza. L'anno dopo rimane al Calangianus dove conclude il campionato al 6° posto. Quindi una piccola parentesi al Tempio dove viene esonerato. Nella stagione 2004/05 inizia un avventura a Malta in serie A con il Misida St Joseph, dove termina il campionato con una salvezza tranquilla. Poi torna in Italia e passa alla Nuorese, dove conquista la promozione in serie C2. Nel 2007 viene ingaggiato dal Lumezzane ma il 15 aprile 2008 viene esonerato. Il 28 ottobre 2008 subentra sulla panchina del San Marino ma nel girone di ritorno viene esonerato. Il 26 settembre viene ingaggiato dal Sanluri in serie D. Conclude la stagione al quarto posto. Nel 2010 ritorna sulla panchina del San Marino. Il primo anno conquista la promozione in Prima Divisione. L'anno dopo viene confermato ma il 2 ottobre 2012 viene esonerato. Il 15 luglio 2013 passa sulla panchina del Bassano (Seconda Divisione). Con la squadra veneta conquista la promozione in Lega Pro e si aggiudica anche la Supercoppa di Lega. Nel luglio 2014 viene ingaggiato dall'Ascoli. Con i bianconeri conquista i playoff ma perde il preliminare contro la Reggiana ma viene promosso in serie B dopo la revoca della promozione al Teramo per illecito sportivo. Il 25 settembre 2015 rinnova il contratto con l'Ascoli ma il 2 novembre viene esonerato. Il 13 febbraio 2017 diventa il nuovo allenatore del Catania in serie C. L'esperienza in Sicilia dura solo tre gare poichè rassegna dimissioni. Numeri soddisfacenti per la formazione di Petrone, in piena lotta per i playoff. La terza forza del girone A del campionato di serie C sfida in trasferta la vice-capolista. Due le lunghezze che dividono i nerazzurri dagli amaranto. In 33 giornate i nerazzurri hanno raccolto 58 punti, bottino frutto di 15 vittorie, 13 pareggi e 5 sconfitte, 41 gol fatti e 26 subiti. Dei 41 gol fatti Il cannoniere del club è l'attaccante Eusepi con 7 reti. Record di presenze per il mediano Gucher con 33 (2.784 minuti giocati). In trasferta la difesa è la meno perforata del torneo con 13 reti subite. Sempre fuori dalla mra amiche la squadra di Mario Petrone, che ha preso il posto di Michele Pazienza esonerato il 26 marzo scorso, ha ottonuto 7 successi esterni, altrettanti pareggi e 2 sconfitte (Olbia e Gavorrano), con 22 reti segnate e 13 subite. Per affrontare questo impegno il Pisa sembra intenzionato ad affidarsi al 4-4-2, a differenza del 4-3-3 utilizzato per larghi tratti in questa stagione. La porta sarà difesa dall'emiliano Voltolini mentre la linea difensiva sarà composta da destra a sinistra da: Birindelli, Lisuzzo, Sabotic e Filippini. Gli esterni di centrocampo saranno Di Quinzio e Lisi mentre al centro Gucher sarà affiancato da Maltese. In attacco giocherà nel ruolo di seconda punta l'ex Virtus Entella Gaetano Masucci mentre il partner d'attacco del campano dovrebbe essere l'ex Avellino Umberto Eusepi. Indisponibile il capitano della squadra Daniele Mannini.