VERSIONE MOBILE
 
  Domenica 14 Febbraio 2016  
LIVORNO CALCIO
IL RITORNO DI PANUCCI FARÀ BENE AL LIVORNO?
  
  
  

LIVORNO CALCIO

Pro Vercelli-Livorno, le pagelle degli Amaranto

10.09.2012 09:34 di Luca Fedi  articolo letto 774 volte
© foto di Prospero Scolpini/TuttoLegaPro.com
Pro Vercelli-Livorno, le pagelle degli Amaranto

Piacenza – Gara accorta, vittoriosa, anche se con qualche difficoltà finale, quando tuttavia il risultato era già quasi acquisito. Vittoria e voti ampiamente sopra la sufficienza per tutti o quasi, dunque. Vediamo il dettaglio.
Mazzoni. Mai impensierito seriamente nei primi 65 minuti, compie un vero e proprio miracolo sul colpo di testa di Caridi, sulla ribattuta purtroppo nessun difensore è sveglio per coprire il portiere. Per il resto, una partita senza patemi. Voto: 6.
Salviato. L’ex Mantova si limita ad una partita tranquilla, coprendo la propria zona di campo e le avanzate di Scaglia, non facendo mai le su classiche scorribande in zona offensiva. Voto: 6.
Lambrughi. Come tutta la difesa del resto, non viene quasi mai disturbato, riuscendo sempre a limitare le azioni offensive dei padroni di casa. Voto: 6,5.
Bernardini. Si conferma in un ottimo momento di forma, il Berna, che gioca una partita di sicurezza, punte sbavature uscendo sempre a testa alta, peccato per l’infortunio a metà secondo tempo. Infortuni che lo hanno tormentato anche ad inizio stagione. Voto: 6,5.
Gemiti. Oggi è lui il terzino di spinta della squadra, una vera e propria macchina che a Piacenza, contro la Pro Vercelli, non ha subito nessuna variazione nel suo meccanismo. Arriva sul fondo, punta l’avversario in velocità e cross automatico sempre pericoloso, forse il miglior terzino sinistro, fino a qui visto, delle ultime stagioni. Voto: 6,5.
Emerson. Una partita nell’oscurità per il brasiliano, quasi mai nel vivo della manovra, pochi palloni toccati, ma un muro quasi invalicabile quando le palle si fanno alte. Voto: 6 meno.
Luci. Il capitano oggi dimostra tutti i suoi limiti di palleggio, sbagliando una marea di palle giocabili, gettando al vento tanti contropiedi possibili. Come sempre però, dimostra di essere un incontrista di prima categoria, sradicando dai piedi degli avversari numerosi palloni. Voto: 5,5.
Schiattarella. Mamma mia quanto corre Pasquale! Il soldatino campano è nettamente il migliore in campo nella partita odierna. Si conquista il calcio di rigore che regala lo 0 a 1 momentaneo, recupera tanti palloni, imposta e si fa notare anche in zona offensiva con un tiro, debole nel primo tempo e un incursione a fine gara che dimostra l’ottima condizione fisica. Voto: 7,5.
Piccolo. Lo avevamo detto, con questo tridente, l’ex Piacenza è sicuramente il più titolare dei sostituti, e proprio nel suo ex stadio si fa notare per le sue ottime qualità, andando più volte vicino al primo gol in stagione non facendo pesare l’assenza di Dionisi. Voto: 6,5.
Siligardi. Se dopo i primi due gol, i tifosi amaranto si sono stupiti delle qualità del Sili, oggi ancor di più continuano a stupirsi per le doti non solo tecniche del numero 26 amaranto. Un coast to coast da centometrista, saltando due avversari in velocità e chiudendo con un pallonetto da posizione defilata per di più con il destro. Apparte il gol favoloso, si rende sempre pericoloso, rientrando sul sinistro, rendendosi imprevedibile con un assist o un tiro da distanza siderale. Può veramente diventare il nuovo idolo del tifo amaranto. Voto: 7.
Paulinho. Eccolo il primo sigillo, seppur su rigore, del brasiliano. Altra partita nascosta, abbassandosi sempre sulla tre quarti, per smistare i palloni sui due esterni. Ha avuto numerose occasioni per segnare, con una punizione fuori di poco nel primo tempo e ad ad inizio ripresa, vicino allo 0 a 2 superando l’ex Bencivenga con un paso doble, sua caratteristica, smorzando troppo il destro. Voto: 6,5.
Ceccherini (8’ st). A 20 anni compiuti da 4 mesi, debuttare in Serie B non è da tutti, soprattutto entrando a partita in corso, a freddo visto l’infortunio di Bernardini. Entra subito nel ritmo partita, scacciando via anche l’emozione. Voto: 6.
Bigazzi (28’ st). Gioca uno scampolo di partita contribuendo con la sua freschezza alla difesa del risultato. Il ragazzo classe 1989 è un’altra arma importante nello scacchiere offensivo di mister Nicola. Voto: 6.
Meola (40’ st). Il terzino entra al posto di Piccolo per rinforzare la fase difensiva rendendosi anche pericoloso al novantesimo di un azione solitaria in fase offensiva conclusa malamente. Senza voto.
Nicola. Squadra confermata in blocco, apparte la defezione di Dionisi ed i risultati si notano. Si notano soprattutto i lavori extra campo: l’esultanza di massa sul gol di Siligardi fa notare quanto sia compatto questo gruppo, le poche proteste contro l’arbitro sono una nota positiva visto che il Livorno, anche oggi ha subito solamente due ammonizioni e nessuna per protesta. Conferma di variare il modulo di gioco a seconda della situazione di gioco, per ora Mister 110 e lode sta confermando il proprio voto. Voto: 6,5.

 


Altre notizie - Livorno Calcio
Altre notizie
 

LA SFIDA DELLE SFIDE

La sfida delle sfideLivorno- Due città in fibrillazione, sfottò da una parte e dall'altra. In mezzo due squadre pronte a darsi battaglia sul rettangolo verde per portare a casa tre punti fondamentali per classifica e morale.  Sarà la vicinanza geografica, i diversi ide...

LIVORNO-TERNANA, LE IMMAGINI DEL MATCH

Livorno-Ternana, le immagini del matchLivorno - Seconda gara e seconda vittoria, per Panucci, dopo il ritorno sulla panchina amaranto. A subire la legge...

PROSSIMAMENTE AL VIA LE TRASMISSIONI RADIO

Prossimamente al via le trasmissioni radioLivorno - Prossimamente al via i notiziari sportivi di Amaranta Radio.  

IL PUNTO SULLA B. IN VETTA NON CAMBIA NIENTE, IN CODA TUTTE A PUNTI

Il punto sulla B. In vetta non cambia niente, in coda tutte a puntiLivorno - Prosegue la lotta a distanza tra Cagliari e Crotone per il primo posto. Pitagorici che vanno a vincere 3-2 a Bari,...

SERIE B. DON BOSCO DEMOLITO DAL MONSUMMANO

Monsummano - Sconfitta che poteva essere messa in conto quella del Don Bosco contro Monsummano, ma l'84-51 sa un po' troppo di resa senza condizioni. Solo un tempo giocato alla pari ed una...

SCHERMA. MONTANO SI AGGIUDICA IL TROFEO LUXARDO E VOLA A RIO DE JANEIRO

Scherma. Montano si aggiudica il Trofeo Luxardo e vola a Rio de JaneiroPadova - Aldo Montano, 37 anni, ha vinto oggi a Padova, per la prima volta in carriera, il Trofeo Luxardo di...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 14 Febbraio 2016.
 
Cagliari 58
 
Crotone 55
 
Pescara 48
 
Novara 42*
 
Cesena 42
 
Bari 40
 
Brescia (-1) 38
 
Virtus Entella 37
 
Avellino 36
 
Perugia 34
 
Spezia (-1) 34
 
Ternana 33
 
Trapani 33
 
Latina 32
 
Livorno (-1) 30
 
Vicenza 29
 
Pro Vercelli 28
 
Virtus Lanciano 27*
 
Ascoli (-1) 27
 
Modena 26
 
Salernitana 24
 
Como 21
Penalizzazioni
 
Novara -2
 
Virtus Lanciano -1

   Amaranta Norme sulla privacy | Cookie policy   
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI