Mercoledì 23 Aprile 2014  
LIVORNO CALCIO
DI CARLO PUÒ SALVARE IL LIVORNO?
  
  
  

Daily Network
© 2014
LIVORNO CALCIO

Pro Vercelli-Livorno, le pagelle degli Amaranto

10.09.2012 09:34 di Luca Fedi  articolo letto 620 volte
© foto di Prospero Scolpini/TuttoLegaPro.com

Piacenza – Gara accorta, vittoriosa, anche se con qualche difficoltà finale, quando tuttavia il risultato era già quasi acquisito. Vittoria e voti ampiamente sopra la sufficienza per tutti o quasi, dunque. Vediamo il dettaglio.
Mazzoni. Mai impensierito seriamente nei primi 65 minuti, compie un vero e proprio miracolo sul colpo di testa di Caridi, sulla ribattuta purtroppo nessun difensore è sveglio per coprire il portiere. Per il resto, una partita senza patemi. Voto: 6.
Salviato. L’ex Mantova si limita ad una partita tranquilla, coprendo la propria zona di campo e le avanzate di Scaglia, non facendo mai le su classiche scorribande in zona offensiva. Voto: 6.
Lambrughi. Come tutta la difesa del resto, non viene quasi mai disturbato, riuscendo sempre a limitare le azioni offensive dei padroni di casa. Voto: 6,5.
Bernardini. Si conferma in un ottimo momento di forma, il Berna, che gioca una partita di sicurezza, punte sbavature uscendo sempre a testa alta, peccato per l’infortunio a metà secondo tempo. Infortuni che lo hanno tormentato anche ad inizio stagione. Voto: 6,5.
Gemiti. Oggi è lui il terzino di spinta della squadra, una vera e propria macchina che a Piacenza, contro la Pro Vercelli, non ha subito nessuna variazione nel suo meccanismo. Arriva sul fondo, punta l’avversario in velocità e cross automatico sempre pericoloso, forse il miglior terzino sinistro, fino a qui visto, delle ultime stagioni. Voto: 6,5.
Emerson. Una partita nell’oscurità per il brasiliano, quasi mai nel vivo della manovra, pochi palloni toccati, ma un muro quasi invalicabile quando le palle si fanno alte. Voto: 6 meno.
Luci. Il capitano oggi dimostra tutti i suoi limiti di palleggio, sbagliando una marea di palle giocabili, gettando al vento tanti contropiedi possibili. Come sempre però, dimostra di essere un incontrista di prima categoria, sradicando dai piedi degli avversari numerosi palloni. Voto: 5,5.
Schiattarella. Mamma mia quanto corre Pasquale! Il soldatino campano è nettamente il migliore in campo nella partita odierna. Si conquista il calcio di rigore che regala lo 0 a 1 momentaneo, recupera tanti palloni, imposta e si fa notare anche in zona offensiva con un tiro, debole nel primo tempo e un incursione a fine gara che dimostra l’ottima condizione fisica. Voto: 7,5.
Piccolo. Lo avevamo detto, con questo tridente, l’ex Piacenza è sicuramente il più titolare dei sostituti, e proprio nel suo ex stadio si fa notare per le sue ottime qualità, andando più volte vicino al primo gol in stagione non facendo pesare l’assenza di Dionisi. Voto: 6,5.
Siligardi. Se dopo i primi due gol, i tifosi amaranto si sono stupiti delle qualità del Sili, oggi ancor di più continuano a stupirsi per le doti non solo tecniche del numero 26 amaranto. Un coast to coast da centometrista, saltando due avversari in velocità e chiudendo con un pallonetto da posizione defilata per di più con il destro. Apparte il gol favoloso, si rende sempre pericoloso, rientrando sul sinistro, rendendosi imprevedibile con un assist o un tiro da distanza siderale. Può veramente diventare il nuovo idolo del tifo amaranto. Voto: 7.
Paulinho. Eccolo il primo sigillo, seppur su rigore, del brasiliano. Altra partita nascosta, abbassandosi sempre sulla tre quarti, per smistare i palloni sui due esterni. Ha avuto numerose occasioni per segnare, con una punizione fuori di poco nel primo tempo e ad ad inizio ripresa, vicino allo 0 a 2 superando l’ex Bencivenga con un paso doble, sua caratteristica, smorzando troppo il destro. Voto: 6,5.
Ceccherini (8’ st). A 20 anni compiuti da 4 mesi, debuttare in Serie B non è da tutti, soprattutto entrando a partita in corso, a freddo visto l’infortunio di Bernardini. Entra subito nel ritmo partita, scacciando via anche l’emozione. Voto: 6.
Bigazzi (28’ st). Gioca uno scampolo di partita contribuendo con la sua freschezza alla difesa del risultato. Il ragazzo classe 1989 è un’altra arma importante nello scacchiere offensivo di mister Nicola. Voto: 6.
Meola (40’ st). Il terzino entra al posto di Piccolo per rinforzare la fase difensiva rendendosi anche pericoloso al novantesimo di un azione solitaria in fase offensiva conclusa malamente. Senza voto.
Nicola. Squadra confermata in blocco, apparte la defezione di Dionisi ed i risultati si notano. Si notano soprattutto i lavori extra campo: l’esultanza di massa sul gol di Siligardi fa notare quanto sia compatto questo gruppo, le poche proteste contro l’arbitro sono una nota positiva visto che il Livorno, anche oggi ha subito solamente due ammonizioni e nessuna per protesta. Conferma di variare il modulo di gioco a seconda della situazione di gioco, per ora Mister 110 e lode sta confermando il proprio voto. Voto: 6,5.

 


Altre notizie - Livorno Calcio
Altre notizie
 

PRESIDENTE, MI STIA A SENTIRE

Livorno – Egregio presidente Aldo Spinelli, mi perdoni se mi permetto di scrivere a lei direttamente, ma la criticità del momento che sta vivendo la società che lei guida da ormai quindici anni e l’affetto che io nutro per la stessa non mi consentono di ...

CECCARINI A RADIO CRC: "CONTRO IL NAPOLI UN LIVORNO DI CARATTERE"

Livorno - Un Livorno di carattere è quello che aspetta il Napoli, domani pomeriggio, allo stadio d'Ardenza. Questo...

SPORT FLASH, EDIZIONE DI MARTEDÌ 22 APRILE

Livorno - Nel Gr sport di oggi, trasmesso da Radio Flash in collaborazione con Amaranta.it, si parla di Calcio. San Siro anco...

PIOMBINO-CUOIOPELLI, SI GIOCA A VOLTERRA

Piombino - Una scelta a tre, due campi nella provincia pisana ed uno in quella livornese, ma poi nelle ultime ore ha preso se...

LIBERTAS, IL CALENDARIO DEI PLAY-OFF

Livorno - Una volta digeriti uovo di Pasqua e colomba si partirà. L'inizio dei play-off di Divisione Nazionale C p...

VELA. PRESENTATO IL 31ESIMO TAN, SARÀ PIÙ TECNOLOGICO

Livorno – E’ stato presentato alla stampa nelle sale del Comune di Livorno, alla presenza fra gli altri del sinda...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 23 Aprile 2014.
 
Juventus 90
 
Roma 82
 
Napoli 68
 
Fiorentina 58
 
Inter 56
 
Parma 51
 
Milan 51
 
Torino 49
 
Lazio 49
 
Hellas Verona 49
 
Atalanta 46
 
Sampdoria 41
 
Genoa 39
 
Udinese 39
 
Cagliari 36
 
Chievo Verona 30
 
Sassuolo 28
 
Bologna 28
 
Livorno 25
 
Catania 23

   Amaranta Norme sulla privacy