Presentati Kupisz, Dumitru e Boben, il diesse Facci: "Possono fare bene"

06.02.2019 19:08 di Giovanni Marino   Vedi letture
Presentati Kupisz, Dumitru e Boben, il diesse Facci: "Possono fare bene"

Livorno - Sono stati presentati al Cafè Alhambra nel pomeriggio di oggi, mercoledì 6 febbraio, i nuovi giocatori amaranto Tomasz Kupisz, Nicolao Dumitru e Matija Boben. Ad organizzare l'evento è stata l'azienda Ribe, partner del club di via Indipendenza.

Nel locale di Porta a Terra, davanti ai giornalisti, la società amaranto è intervenuta con il direttore sportivo Mauro Facci, che ha detto: "Questi ragazzi sono stati ingaggiati per rinforzare la nostra squadra. Sono sicuro che potranno fare molto bene. Li abbiamo seguiti e conosciamo le loro caratteristiche. Adesso loro dovranno farsi valere in campo". Era presente anche l'addetto alla comunicazione Paolo Nacarlo.

Ad introdurre la giornata è stato tuttavia Marco Bernini dell'azienda Ribe: "Siamo orgogliosi di aver avviato questa partnership con il Livorno. In occasione di ogni gara interna i nostri prodotti sono offerti nell'area hospitality dello stadio d'Ardenza. Vorremmo ulteriormente addolcire le domeniche degli sportivi livornesi e dei tifosi amaranto".

 

 

 

Prima in amaranto davanti a giornalisti per i neo acquisti Nicolao Dumitru, Matija Kupisz e Tomasz Kupisz. La presentazione dei nuovi acquisti è avvenuta al “Cafè Alhambra” in via Lampredi, organizzata da “Ribe” nota azienda di dolci e gelati partner degli amaranto. Ad introdurre la giornata è stato proprio Marco Bernini di Ribe: “Siamo orgogliosi di questa partnership con il Livorno. In occasione di ogni gara interna i nostri prodotti sono offerti nell’area hospitality dello stadio. Siamo contenti di poter addolcire le domeniche degli sportivi livornesi e dei tifosi amaranto”.
Per la società, il ds Mauro Facci dice: “Questi ragazzi vengono a rinforzare la nostra squadra e sono sicuro che potranno fare molto bene. Li abbiamo seguiti e conosciamo le loro caratteristiche. Ora sta a loro farsi valere in campo“.