Padova-Livorno, le pagelle degli Amaranto

11.05.2019 23:40 di Marco Ceccarini   Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Padova-Livorno, le pagelle degli Amaranto

Padova - Al di là del pareggio, il Livorno sul campo del Padova ha compiuto l'impresa, mostrando qualità e carattere. Voti e valutazioni sono ampiamente sufficienti, o quantomeno sufficienti, per tutti. Vediamo il dettaglio.

Zima. Conferma di essere un buon portiere, anche se sul gol di Mazzocco non appare particolarmente reattivo. Sulle palle alte è eccellente. Voto: 6,5.

Gonnelli. Concede poco agli avversari e copre la fascia destra con grande disinvoltura. Voto: 6,5.

Di Gennaro. Bravo a contenere la sfera d'azione degli avversari. Voto: 6,5.

Boben. Inizia alla grande, poi calma l'impeto ma rimane pronto e capace a far ripartire i suoi compagni nelle azioni offensive. Voto: 6,5

Valiani. Sia nel primo che nel secondo tempo risulta tra i migliori in campo, è prezioso nel recuperare palloni ed impostare, poi cala nella seconda parte della ripresa. Voto: 6,5.

(37' st Gori. In quei pochi minuti che rimane in campo si muove con disinvoltura. Voto 6).

Agazzi. Va vicino al gol in almeno un paio di occasioni, offre l'assist a Giannetti per il gol ed è bravo ad occupare tutti gli spazi a disposizione. Voto: 6,5.

Luci. Infaticabile, non solo imposta ma anche corre in aiuto dei compagni nella fase difensiva. Voto: 6.

Gasbarro. Rendimento a fasi alterne, verticalizza il gioco ma non è rapido in chiusura. Voto: 6.

(29' st Porcino. Dà brio al centrocampo amaranto. Voto: 6.

Murilo. In un paio di occasioni si mostra insidioso, però soffre la difesa stretta del Padova e non garantisce sempre i suoi compagni di reparto. Voto: 6.

Giannetti. Il suo gol garantisce la salvezza al Livorno. Al di là di questo, si muove bene e conclude in crescita, con questa partita, l'intero campionato. Voto: 7.

Raicevic. Non si risparmia, il suo impegno è evidente, purtroppo non trova gli spazi giusti per andare in gol. Voto: 6.

All. Breda. Anche oggi ha guidato il gruppo in modo sapiente e coscienzioso, schierando la miglior formazione possibile in relazione alla delicatezza della giornata e della consistenza degli avversari. In generale ci ha creduto fino all'ultimo portando il Livorno alla salvezza diretta, quindi conseguendo un risultato che, solo fino a qualche settimana fa, sembrava semplicemente impossibile.

Le pagelle del Padova.

Minelli 6

Cappelletti 5,5

Andelkovic 6

Cherubin 6

Longhi 6,5

Mazzocco 6,5

Serena 5,5

Capello 6

(20' st Marcandella 6)

Pulzetti 6

Moro 5,5

(12' st Clemenza)

Baraye 6

(48' st Karamoko Sv).

All. Centurioni 6.