Lucarelli: “Contro il Perugia vogliamo riscattare Salerno”

03.11.2018 16:01 di Chiara Lucchesi Twitter:   articolo letto 471 volte
© foto di Dario Fico/TuttoNocerina.com
Lucarelli: “Contro il Perugia vogliamo riscattare Salerno”

 

Tirrenia- Igor Protti e Cristiano Lucarelli. Un binomio che a Livorno non può che far venire la pelle d’oca e ricordare momenti fantastici. Vederli seduti uno accanto all’altro nella conferenza stampa di presentazione al match di domani sera contro il Perugia fa ben sperare. Il Club Manager  Igor Protti analizza la fase della stagione in modo lucido e chiaro come nel suo stile: “Il nostro obiettivo è quello di mantenere la categoria. Dobbiamo arrivare a fine campionato essendo ancora in lotta per la salvezza. Tranne i primi quindici minuti con lo Spezia e la partita con il Lecce, abbiamo mostrato di potercela giocare con tutti, Io vedo lavorare il mister e lo staff quotidianamente, l’impegno è massimo. Le sentenze oggi non vanno bene, questo è il momento di stare tutti uniti e remare dalla stessa parte. La Curva ci sta mostrando il suo sostegno ed è così che si deve pensare. Dobbiamo vincere la guerra non una battaglia“. 

Gli fa eco il mister Lucarelli che si scaglia un po’ contro i social e la loro capacità di creare situazioni anche spiacevoli: “ So perfettamente che sui social ci sono critiche bei miei confronti e della squadra. Ma sono una minoranza e chiedo a voi giornalisti di continuare a farmi domande a partire dalla vostra idea di calcio e non da quello che si dice sui social che già in tante occasioni hanno creato problemi. Quello è un mondo virtuale e pertanto va preso con le pinze. Ok vedo la squadra allenarsi e vedo l’impegno che ci mettono i ragazzi. Certo che aver preso 9 reti su calci piazzati è troppo ma questa è una rosa creata in estate, con un allenatore arrivato l’8 luglio e con tanti giocatori nuovi la maggior parte dei quali presi da un altro allenatore. Qui si sta parlando di un progetto chiesto dalla città è supportato da persone che amano questa maglia fino all’impossibile. Pertanto bisogna crederci e non criticare dopo 8 giornate. I ragazzi devono riuscire a lavorare sereni e a capire la grande opportunità che hanno.” A chi gli chiede se non sia un intralcio essere troppo tifoso risponde secco: “ A dire la verità è tutto il contrario. Dicevo a Igor che mi sono stupito di quanto ok riesca ad essere distaccato. Quasi non esulto neanche ai nostri gol. Ho un distacco professionale che stupisce anche me. In ogni caso domani vogliamo fare bella figura e fare un bel risultato. Alla fine di tre gare in una settimana chi avrà più testa, cuore e gambe avrà la partita in pugno. Noi vogliamo riscattare la partita di Salerno.”