Livorno, trasferta insidiosa a Piacenza

 di Carlo Pannocchia  articolo letto 375 volte
Livorno, trasferta insidiosa a Piacenza

Livorno - I ragazzi di Foscarini sabato, con inizio alle ore 14.30, renderanno visita al Piacenza. Per questa gara che sulla carta potrebbe sembrare equilibrata in realtà nasconde molte insidie. Primo perchè nell'ultimo periodo gli emiliani hanno fatto quattro punti nelle ultime due gare (un pareggio e una vittoria), secondo perchè hanno sempre reso durissima la vita all'avversario di turno, infatti, in casa hanno vinto ben 9 partite, terzo la trasferta, storicamente, non è delle più facili, il campo Garilli è sempre risultato ostico agli amaranto. Non sarà dunque una gara facile per Foscarini e compagni che dovranno tenere a bada la voglia dei biancorossi di violare la difesa labronica. Il Piacenza occupa la sesta posizione in classifica con 56 punti, frutto di 16 vittorie, 8 pareggi e 11 sconfitte, 52 gol fatti e 38 subiti. Ha conquistato più punti in casa (30) che in trasferta (26). Tra le mura amiche ha raccolto 9 vittorie, 3 pareggi e 5 sconfitte, segnando 25 reti e subendone 15. L'ultima sconfitta in casa dei prossimi avversari del Livorno, risale al 1° aprile scorso contro l'Arezzo per 2-1. Nelle ultime cinque partite ha raccolto 7 punti: vittorie con Como e Pro Piacenza, pari con la Racing Roma e sconfitte di misura con Arezzo e Giana Erminio. Il capocannoniere della Cremonese è il centrocampista Taugourdeau con 9 centri di cui tre realizzate su rigore. Secondo marcatore della formazione biancorossa l'attaccante Romero con 8 reti. L'ex di turno è il centrocampista Alessandro Marchi che vanta due stagioni con i biancorossi. Con la maglia del Piacenza ha giocato 35 volte e segnato tre gol nel campionato 2010/11 e 30 volte e 1 rete nel campionato 2011/12. Però non sarà in campo perchè deve scontare una giornata di squalifica.