Livorno, Pordenone prossimo avversario

17.09.2019 14:54 di Carlo Pannocchia   Vedi letture
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
Livorno, Pordenone prossimo avversario
Livorno - Sabato alle ore 15 al “Picchi” andrà in scena la partita tra il Livorno e il Pordenone. I Ramarri nascono nel 1920, dalle ceneri della prima squadra di calcio della città, l'Unione Sportiva Pordenone, fondata nel 1913 e tramontata con la prima guerra mondiale nel 1919, dopo aver disputato soltanto tornei locali con squadre venete. L'ultima stagione è quella della prima storica promozione in serie B. In precedenza il Pordenone ha raccolto nella sua storia ben 19 partecipazioni al terzo campionato italiano, fra serie C, Lega Pro e Prima Divisione, senza mai riuscire nel salto in cadetteria. Il Pordenone occupa la terza piazza con 6 punti, due vittorie e una sconfitta. Fuori casa il cammino dei ramarri registra una sconfitta ad opera del Pescara (4-2). I migliori marcatori sono Barison e Pobega con 2 reti. I ramarri sono guidati in panchina da Attilio Tesser. Contro il Livorno sono assenti per infortunio il portiere Bindi e il centrocampista Misuraca. La probabile formazione dovrebbe scendere in campo con il portiere Di Gregorio, i centrali Camporese e Barison e i due terzini Almici e De Agostini o in alternativa Bassoli. A completare lo schieramento, ecco Salvatore a centrocampo, titolare al fianco di Gavazzi e Pobega. Nel 4-3-1-2 prediletto da Tesser, alle spalle del duo d'attacco il trequartista Chiaretti. C'è ampia scelta in attacco per Tesser che può fare affidamento ancora su Monachello e Candellone o anche su Strizzolo (classe '92) e sul giovane 24enne Patrick Ciurria, cresciuto nello Spezia.