Livorno-Padova, le pagelle degli amaranto

30.12.2018 23:40 di Daniele Domenici  articolo letto 480 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Livorno-Padova, le pagelle degli amaranto

Livorno - Il Livorno impatta nel match casalingo contro il Padova, un primo tempo sotto tono con gli ospiti più pericolosi, nel secondo tempo c’e stata la reazione ed il pareggio di Diamanti dagli undici metri. Queste le pagelle.

Mazzoni:  Sventa due conclusioni patavine nella prima frazione, non può nulla sulla conclusione di Clemenza deviata da Di Gennaro. Voto 6

Di Gennaro: Nel primo tempo sulla destra soffre tremendamente, causa anche con una deviazione il gol veneto, poi nel secondo tempo da centrale si disimpegna egregiamente. Voto 6

Dainelli: Gioca senza sbavature, giganteggia sulle palle alte, poi deve alzare bandiera bianca. Voto 6 (Dal 36°Gonnelli) Entra subito in partita, gioca pulito, buoni anticipi, spende anche bene un giallo su un potenziale pericolo. Voto 6

Bogdan: Ringhia sugli avversari, ha spazio, quindi molte volte spinge alimentando le azioni, salva di testa su un tiro di Pulzetti. Voto 6,5

Valiani: Primo tempo sotto tono, poi cresce mette alcuni cross, fa una serpentina che costringe un difensore ospite al fallo al limite dell’aria. Voto 6

Luci: Nella prima frazione stenta a carburare, si vede solo un poco in interdizione, meglio nel secondo tempo, quando partecipa attivamente all’impostazione del gioco. Voto 6

Agazzi: Stanco, dopo due prove superlative, stecca un po’, nel primo tempo subisce la vivacità dei veneti, ed anche nel secondo si vede poco. Voto 5,5

 Iapichino: Nel primo tempo costruisce due buone azioni sulla fascia dove manca solo l’ultimo passaggio, poi progressivamente si spenge. Voto 5,5 (dal 28 s.t. Porcino) Ha il merito del cross, dove arriva il tocco di mano che costringe l’arbitro al rigore, per il resto  non combina molto. Voto 6

Diamanti: Meno brillante del solito, anche se è l’unico ad impegnare il portiere ospite che è costretto a sporcare i guantoni su due suoi calci piazzati, nulla può invece sul rigore, che trasforma con freddezza con un sinistro nell’angolo basso. Voto 6,5

Raicevic: Non gli arriva un pallone giocabile, si vede in alcune spizzate e poco altro. Voto 5,5 (dal 20 s.t. Murilo). Un colpo di testa ed una conclusione al volo alle stelle. Voto 5,5

Giannetti: Nel primo tempo non pervenuto, nel secondo tempo ci prova con qualche spunto ma non trova mai la via della porta. Voto 5

Breda: Cambia il centrocampo rispetto a Carpi ed anche il modulo, la squadra soffre a centrocampo, il Padova con pressing e intensità, blocca le fonti di gioco,  nel secondo tempo complice un calo fisico dei veneti gli amaranto escono un po’ dal guscio e arriva il pareggio dagli undici metri. Voto 5,5

Le pagelle del Padova

Merelli 6, Capelli 6 (33' pt Contessa 5), Trevisan 6; Mazzocco 6, Ceccaroni 6, Broh 6, Pulzetti 6, Cappelletti 6.5, Clemenza 6.5 (37' st Zambataro); Marcandella 6,5 (25' st Cisco 6), Bonazzoli 6. All. Bisoli.