Livorno-Chievo, per gli amaranto il Picchi è tabù

01.10.2019 17:45 di Carlo Pannocchia   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
Livorno-Chievo, per gli amaranto il Picchi è tabù
Livorno - Una sola volta, su cinque partite, gli amaranto hanno strappato un punto al "Picchi": era il 27 novembre 2005. Oltre a quel pareggio, il bilancio è molto amaro per il Livorno: quattro gare altrettante sconfitte. Insomma il Chievo si conferma la "bestia nera" per gli amaranto. Per quanto riguarda il conteggio dei gol segnati, la situazione non cambia: nei cinque confronti fin qui disputati, il Chievo a messo a segno 10 gol mentre il Livorno ha segnato solo tre reti, con Igor Protti, Siligardi e Paulinho sono riusciti ad infilare il portiere gialloblu. La prima volta che il Chievo ha fatto visita in campionato a Livorno, risale alla stagione 2004/05. L'1-2 finale portò la firma di Cossato e Semioli per i gialloblu ed Igor Protti per gli amaranto. La stagione successiva l'unico pareggio tra Livorno e Chievo è teminato 0-0. Nella stagione 2006/07 gli uomini allenati da Del Neri espugnarono il "Picchi" per 2-0 con una doppietta di Obinna. Il Chievo ha vinto anche il quarto precedente esterno: 0-2 nella stagione 2009/10 con reti di Pellissier ed Abbruscato. Nell'ultimo incrocio al Picchi ennesima vittoria del Chievo per 4-2. Primo tempo pieno di emozioni con i veronesi che vanno a riposo sul 2-3 grazie alla doppietta di Paloschi e al gol di Thereau, ribaltando l'iniziale vantaggio di Siligardi e il momentaneo pari di Paulinho. Nel secondo tempo i gialloblù chiudono la gara con la terza rete di Paloschi su calcio di rigore. Se si estende la ricerca ai precedenti di Verona, il bilancio si aggrava per gli amaranto: un solo pareggio e ben nove vittorie del Chievo.