La presentazione. Livorno-Salernitana, amarcord per Breda

15.03.2019 18:36 di Luca Aprea Twitter:    Vedi letture
La presentazione. Livorno-Salernitana, amarcord per Breda

Livorno – Per mister Breda non sarà una gara come le altre. Livorno-Salernitana è la sua partita. Oltre 200 partite in maglia granata, gran parte delle quali con la fascia di capitano al braccio, non si dimenticano. E se poi di quella squadra sei stato anche allenatore e in quella città perfino assessore, è chiaro che il legame è fortissimo. E reciproco, visto che la sua numero ‘4’ è stata ritirata dal club campano.

Ma sabato pomeriggio non ci sarà spazio per i ricordi, solo per i tre punti da conquistare. Dopo il buon pareggio i Ascoli la sfida alla Salernitana per il Livorno diventa fondamentale per mantenersi fuori dalla zona playout e continuare l’ottimo ruolino di marcia interno, vero punto di forza, fino a questo momento, della rimonta amaranto.

La squadra di Gregucci, dal canto suo, però, ha l’imperativo di fare punti. Reduce da tre sconfitte nelle ultime quattro gare il Cavalluccio si trova nella paradossale situazione di inseguire i playoff guardandosi attentamente le spalle. Un paradosso di questo anomalo torneo a 19 squadre.  Un risultato negativo all’Ardenza complicherebbe non poco la classifica e, molto probabilmente, potrebbe costare la panchina all’ex difensore della Lazio, sulla graticola da giorni.

Per quanto riguarda le formazioni, oltre a Mazzoni mister Breda dovrà rinunciare all’infortunato Agazzi, un’assenza pesante. Per quanto riguarda l’assetto dovrebbe essere confermato il 3412, con Rocca e Salzano a contendersi una maglia al fianco di capitan Luci. In attacco Murilo leggermente favorito su Giannetti. In casa granata a centrocampo si dovrebbe rivedere Akpa Akpro, pronto a far coppia con Di Tacchio. In attacco attenzione al tandem formato dal guizzante Jallow e dall’eterno Calaiò.

Fischio di inizio sabato alle ore 15, poi ci sarà la sosta. Arrivare alla pausa con testa e piedi fuori dai playout sarebbe un risultato straordinario.