La presentazione. Livorno-Padova, vietati i cali di tensione

29.12.2018 18:43 di Luca Aprea Twitter:   articolo letto 332 volte
La presentazione. Livorno-Padova, vietati i cali di tensione

Livorno – Ultima partita del 2018 per il Livorno che dopo il fondamentale e largo successo nello scontro diretto di Carpi ospita il Padova per un altro snodo chiave nella corsa alla salvezza. Gara difficile soprattutto sotto l'aspetto psicologico, come ha sottolineato mister Breda in conferenza stampa. Il morale degli amaranto è molto alto, e l'euforia potrebbe giocare brutti scherzi. Non deve succedere e l'attenzione deve rimanere alta, anche perché, classifica alla mano, è palese l'importanza della partita.

Il Padova, che è tornato proprio in queste ore nelle mani di Pierpaolo Bisoli dopo il breve e sfortunato interregno dell'ex tecnico labronico Claudio Foscarini, davvero non può permettersi un altro passo falso e cercherà a tutti i costi di chiudere il girone cogliendo un risultato positivo all'Ardenza per non staccarsi dal gruppo delle pericolanti. Il cambio in panchina, deciso proprio alla viglia di un match tanto importante e a ridosso della lunga sosta invernale, è il chiaro segnale di quanto il club biancoscudato punti sulla partita di Livorno per dare una scossa e un'inversione di tendenza dopo le cinque sconfitte consecutive.

Per quanto riguarda le formazioni Breda recupera Diamanti che ha scontato il turno di squalifica e torna a disposizione. Con il senno di poi, considerando le sue precarie condizioni fisiche dopo il duro colpo subito a Palermo, la sua assenza forzata al “Cabassi” potrebbe anche aver giovato nell'ottica di un pieno recupero. Abile e arruolato anche Valiani che pare aver smaltito l'attacco influenzale che gli aveva fatto saltre la vittoriosa trasferta emiliana. Breda dovrebbe optare per il 4312 con il ritorno di Luci a centrocampo, confermando il tandem d'attacco formato da Raicevic e Murilo, forte del primo gol stagionale.

Tra le fila dei veneti Bisoli potrebbe schierarsi con un 4231 con il bomber scuola Inter Bonazzoli a guidare l'attacco. Non saranno della partita l'esperto Pinzi e Serena. In porta ballottaggio tra Perisan e Merelli. Nel probabile undici titolare anche due nostre vecchie conoscenze: Simone Salviato e Nico Pulzetti. A gara in corso potrebbe trovare spazio anche un altro ex come Luca Belingheri.

Fischio d'inizio domenica alle 18. Poi, vada come vada, per il Livorno, complice anche il turno di riposo da osservare alla ripresa del campionato, inizierà un lungo letargo che vedrà gli amaranto tornare in campo solo il 27 gennaio al “Picchi” contro il Pescara. E allora proviamo a salutare il 2018 con un risultato positivo.