La presentazione. Livorno-Lucchese, derby insidioso

 di Luca Aprea Twitter:   articolo letto 317 volte
La presentazione. Livorno-Lucchese, derby insidioso

Livorno – Gioco e tre punti. E' questo l'obiettivo del Livorno che domani sera ospita la Lucchese per la terza giornata di campionato. Se all'esordio è arrivata una vittoria al termine di una prestazione tutt'altro che esaltante la scorsa settimana finalmente si è visto un Livorno brillante ma incapace di riuscire a conquistare i meritati tre punti. Adesso è arrivato il momento di iniziare a raccogliere entrambi.

Non sarà facile perché all'Ardenza scenderà la Lucchese, per quello che si annuncia come il primo “vero” derby stagionale, un classico del calcio toscano. I rossoneri sono stati la vera rivelazione degli ultimi playoff e nell'ultimo match disputato al “Picchi” riuscirono a imporre il pari agli amaranto. Massima attenzione.

Per quanto riguarda la formazione Sottil dovrebbe confermare il 4231 che ha pareggiato a Pontedera contro il Prato. Qualche possibile cambio potrebbe arrivare in difesa dove si potrebbe rivedere Borghese, ormai completamente reintegrato e pronto a dare il suo contributo. A centrocampo è out Bruno, pronto Giandonato. In attacco Sottil ha l'imbarazzo della scelta: Murilo, partito dalla panchina contro il Prato e abile a procurarsi il rigore decisivo potrebbe partire dal primo minuto.

In casa rossonera Lopez dovrebbe confermare l'undici che ha battuto il Pontedera riscattando il ko rimediato all'esordio a Siena. Squadra che unisce elementi di esperienza come Capuano e Mingazzini a giovani di prospettiva la compagine lucchese rappresenta un test probante per gli uomini di Sottil per quello che si annuncia come il primo vero scontro diretto del torneo.

Fischio d'inizio domenica sera alle ore 20.30. Attenzione al meteo perché nella giornata di domani in città sono previsti forti temporali. Per la partita di domani, dopo un lunghissimo autoesilio, il presidente Spinelli ha annunciato il suo ritorno allo stadio. Un altro segnale importante: l'ambiente amaranto è più compatto che mai.