La presentazione. Livorno, contro la Juve Stabia non puoi sbagliare

01.11.2019 21:50 di Luca Aprea Twitter:    Vedi letture
La presentazione. Livorno, contro la Juve Stabia non puoi sbagliare

Livorno – Reduce dal ko di Cittadella che ha un po' annacquato la gioia per la vittoria nel derby il Livorno si rituffa nel campionato ospitando la Juve Stabia all'Ardenza per quello che, classifica alla mano, è a tutti gli effetti un vero e proprio scontro diretto in chiave salvezza. Una partita in cui, più che la prestazione, servono assolutamente i tre punti per risollevare una classifica che dopo la sconfitta del “Tombolato” si è fatta nuovamente preoccupante. Al cospetto di Luci e compagni però c'è una delle squadre più imprevedibili di questo torneo: la Juve Stabia infatti ha alternato clamorosi rovesci (1-5 con l'Ascoli) a veri e propri blitz come il successo colto nel turno infrasettimanale contro il quotato Pescara che qualche giorno prima aveva rifilato un poker alla capolista Benevento. Avversario da prendere con le molle (le Vespe hanno vinto tre partite nelle ultime quattro disputate) ma ampiamente alla portata del Livorno.

Per quel che riguarda le formazioni Breda recupera Bogdan che ha scontato il turno di squalifica. Il tecnico amaranto dovrebbe quindi tornare al 343 con il croato a far reparto con Di Gennaro e Boben, Del Prato e Porcino sulle corsie esterne e Luci e Agazzi a far gioco e legna in mezzo al campo. In attacco le frecce Marras e Marsura con Raicevic a far da torre. Tra le possibili variabili l'utilizzo di Braken al posto del montenegrino e la possibilità di inserimento, a partita in corso, di Viviani e Rocca. Dietro occhio a Gonnelli che si è fatto valere quando è stato chiamato in causa e potrebbe anche aver scalato qualche posizione nelle gerarchie.

In casa campana Fabio Caserta dovrebbe optare per il 4231 con il tridente formato da Canotto, Carlini e Melara alle spalle dell'unica punta Forte. Non ci sarà lo squalificato Mallamo che entrato nel finale del match contro il Pescara è riuscito nella non invidiabile impresa di rimediare due gialli nei minuti di recupero.

Fischio di inizio sabato alle ore 15. Le previsioni meteo hanno annunciato tuoni e fulmini: si annuncia un clima da battaglia. Serve un Livorno guerriero.