La presentazione. Livorno contro la Giana per la svolta

09.03.2018 18:17 di Luca Aprea Twitter:   articolo letto 364 volte
La presentazione. Livorno contro la Giana per la svolta

Livorno - Al termine di una settimana a dir poco movimentata il Livorno torna in campo alla ricerca dei tre punti perduti ma soprattutto di se stesso. L'ennesimo tonfo interno ha prodotto un vero e proprio terremoto in casa amaranto con le dimissioni prima accettate e poi revocate, su esplicita richiesta della squadra, di mister Sottil. E proprio in virtù delle ultime vicissitudini quella di Gorgonzola potrebbe davvero essere la gara della svolta: se la squadra, come pubblicamente manifestato, è davvero dalla parte del mister deve mandare un segnale non tanto nel risultato, che pure è fondamentale, quanto nell'atteggiamento. La squadra impaurita, involuta senza nerbo né idee vista nelle ultime settimane deve trasformarsi in un brutto ricordo.  

E per verificare i rinnovati propositi di riscatto la Giana Erminio è un avversario perfetto: squadra tosta che unisce corsa, qualità e attraverso i suoi "big" anche un'importante dose di esperienza. I biancocelesti non stanno attraversando un gran momento: nelle ultime cinque partite hanno raccolto solo quattro punti frutto di altrettanti pareggi e del ko interno contro il Siena. La vittoria manca dal 21 gennaio (3-1 al Pontedera). Ma, come ormai è evidente, il vero avversario il Livorno lo deve sconfiggere nella sua testa e nelle sue gambe. 

Per quanto riguarda le formazioni Sottil dovrà rinunciare agli squalificati Luci e Mazzoni, due assenze pesanti, soprattutto in questo momento. E proprio nella pattuglia dei portieri, complice anche l'infortunio di Romboli, è stato aggregato lo svincolato Nicola Sambo, ex Venezia. Partirà subito con la squadra. E tra i convocati, finalmente, appare di nuovo Pasquale Maiorino, un rientro atteso che potrebbe risultare decisivo anche se difficilmente partirà dal primo minuto.

In casa lombarda Cesare "Ferguson" Albè, al timone della Giana dal 1995, dovrebbe riproporre il collaudato 4411 con l'eterno Sasà Bruno in attacco supportato dall'esperto Fabio Perna. Attenzione anche a Gullit Okyere, attaccante dal nome evocativo che più di una volta ha fatto male agli amaranto.

Fischio d'inizio sabato alle ore 14.30. Dopo una settimana tumultuosa questa partita può e deve essere quella della svolta.