La presentazione. Livorno, battere il Prato per chiudere l'anno col botto

 di Luca Aprea Twitter:   articolo letto 355 volte
La presentazione. Livorno, battere il Prato per chiudere l'anno col botto

Livorno – Ultima gara del 2017 per il Livorno che all'Ardenza ospita il fanalino di coda Prato. Classico testa-coda che però nasconde mille insidie e che gli amaranto faranno bene a non sottovalutare. I lanieri sono la classica squadra che non ha niente da perdere e che venderà cara la pelle. Il pareggio, peraltro rimediato in extremis dal dischetto, nella gara di andata è un ricordo ancora vivo che mister Sottil ha già ricordato per tenere alta la tensione. I tre punti però sono d'obbligo anche in virtù di quanto offerto dal calendario: al “Franchi” si gioca Siena-Pisa e vada come vada qualcuna delle due inseguitrici perderà punti. Forse entrambe. Chissà.

Per quanto riguarda la formazione mister Sottil ha praticamente un undici obbligato: a causa dello squalifica di Pirrello e con Gonnelli fermo ai box al fianco di Gasbarro al centro della difesa ci sarà Borghese. A centrocampo solito ballottaggio Giandonato-Bruno con il secondo favorito mentre alle spalle di Vantaggiato giostrerà il tridente Doumbia-Valiani-Maiorino. Murilo dopo l'esclusione punitiva della scorsa settimana è tornato tra i convocati ma quasi sicuramente si accomoderà in panchina.

In casa biancazzurra mister Catalano verrà a giocarsi la partita con il suo 433 ma dovrà rinunciare a Marzorati e Orlando, squalificati dopo le espulsioni rimediate nello 0-2 dell'ultimo turno contro la Viterbese. I pratesisono reduci da quattro sconfitte di fila e proveranno quantomeno a strappare un punto che varrebbe una vittoria, soprattutto per il morale.

Fischio d'inizio sabato alle ore 18.30. Poi dopo il meritato spumante che saluterà questo ottimo 2017 ci sarà la sosta, utile per ricaricare le pile per affrontare carichi a mille la seconda parte della stagione, quella decisiva. Il Livorno tornerà in campo lunedì 22 gennaio al Porta Elisa contro la Lucchese.