La presentazione. Il Livorno a Venezia in cerca di continuità

08.11.2019 21:00 di Luca Aprea Twitter:    Vedi letture
La presentazione. Il Livorno a Venezia in cerca di continuità

Livorno – Continuità. È questa la parola chiave per gli amaranto, attesi sabato pomeriggio dall'insidiosa trasferta di Venezia. Dopo il preziosissimo successo della scorsa settimana contro la Juve Stabia Luci e compagni non devono cadere nei vecchi vizi e devono assolutamente dare un seguito di risultati ai tre punti conquistati grazie al gol al 94' di Marras. Il Venezia, in tal senso, è test più che probante. I lagunari hanno costruito le loro fortuna lontano da Sant'Elena dove il rendimento è stato decisamente deficitario. L'esatto contrario del Livorno che fuori casa ha raccolto un solo – amarissimo – punto. Un ruolino di marcia che necessita di una decisa inversione di tendenza.

Per riuscirci Breda dovrebbe confermare il 343 con il tridente formato da Marsura, Raicevic e Marras. In difesa Di Gennaro, decisamente lontano dalla forma migliore, potrebbe rifiatare a favore di Bogdan. A sinistra possibile staffetta tra Gasbarro e Porcino mentre sulla destra Del Prato in questo momento è davvero difficile da togliere. In mezzo attenzione a Viviani che ha bisogno di mettere minuti nelle gambe. Luci e Agazzi hanno tirato la carretta e anche Rocca, in tal senso, potrebbe permettere ai due titolarissimi di riposare. Tra le file degli arancioneroverdi Dionisi dovrebbe optare per il 4312 con Montalto e Bocalon davanti all'ex Aramu. In attacco però sono in ascesa le chance di Zigoni, decisivo da subentrato ad Ascoli dove ha siglato il gol del pareggio nel finale. Out anche lo squalificato Maleh.

Al “Penzo” fischio di inizio sabato alle ore 15. Poi ci sarà la sosta. Il Livorno conta di arrivarci con un risultato positivo, una classifica decisamente migliore e una ritrovata serenità.