La presentazione. Contro il Pordenone l'ultima partita dell'era Spinelli?

07.02.2020 15:00 di Luca Aprea Twitter:    Vedi letture
La presentazione. Contro il Pordenone l'ultima partita dell'era Spinelli?

Livorno  – A suo modo potrebbe essere una partita storica. La trattativa che in questi giorni potrebbe consegnare il Livorno Calcio nelle mani Majd Yousif – nonostante i tempi tecnici e le verifiche impongano cautela – sembra ben avviata. In quest'ottica la gara di sabato 8 febbraio contro il Pordenone potrebbe passare alla storia come l'ultima con Aldo Spinelli alla guida della società amaranto. Solo le prossime settimane diranno se sarà così ma in città la fibrillazione è palpabile.

Ed è difficile pensare che la squadra – nel bene e nel male – non possa essere influenzata dalle ultime vicissitudini societarie. Perfino il ritorno in panchina di Roberto Breda al posto dell'esonerato Tramezzani è passato in sordina. Ma al “Friuli” di Udine domani si gioca e allora, almeno per il momento, è meglio pensare solo al campo. Anche perché un'improbabile ma teoricamente ancora possibile salvezza potrebbe cambiare le cifre dell'affare con tutte le conseguenze del caso. Ripartire dalla serie cadetta sarebbe una manna per i potenziali acquirenti.

Il campo, dicevamo. Il mister potrebbe optare per la difesa a tre ma anche confermare l'impostazione con i quattro dietro. Molto dipenderà dalle condizioni dell'ultimo arrivato Matias Silvestre. Nella prima opzione andrebbe a formare il trio di difesa con Bogdan e Boben nella seconda, plausibile nel caso non fosse pronto dal primo minuto, spazio a Del Prato a destra e Porcino a sinistra. In mezzo tornerà Agazzi che ha scontato il turno di squalifica. In avanti al fianco di Marras, con Marsura ancora acciaccato, attenzione a Brignola, tornato in campo nella disfatta contro l'Ascoli. Come punta Ferrari potrebbe avere una chance a scapito di Braken.

In casa neroverde c'è grande voglia di riscatto. I Ramarri nonostante gli ultimi due ko consecutivi (Pescara e Spezia) hanno conservato il secondo posto in classifica ma non possono rallentare ancora se vogliono continuare i loro sogni di gloria. A guidare l'attacco ci sarà Strizzolo (in gol anche all'andata nella partita vinta dagli amaranto per 2-1). Out lo squalificato Pobega. E chissà se Tesser lancerà contro la sua ex squadra Andrea Gasbarro, arrivato dal Livorno proprio sul gong del mercato invernale.

Fischio di inizio sabato alle ore 15. Se sarà una partita da ricordare a lungo lo dirà solo il futuro.