L'avversario del Livorno: la Salernitana

18.02.2020 15:09 di Carlo Pannocchia   Vedi letture
© foto di Nicola Ianuale/TuttoSalernitana.com
L'avversario del Livorno: la Salernitana
Livorno - Per la sesta giornata di ritorno di serie B il Livorno di Roberto Breda va a fare visita, domenica 23 febbraio, alla Salernitana allo stadio "Arechi di Salerno". La storia calcistica della Salernitana ha inizio nel 1919, anno in cui viene fondata col nome di Unione Sportiva Salernitana. Nella sua storia recente, ci sono ben tre cancellazioni l'ultima delle quali nel 2011. Nonostante abbia partecipato solamente a due campionati di serie A, la Salernitana ha sempre giocato ad alti livelli del calcio italiano, scendendo nei dilettanti solamente in un’occasione, nel 2011/12. All'andata, lo scorso ventinove settembre, trionfo granata per 3-2. Una sfida carica di emozioni. Comincia forte l'undici amaranto, che passa in vantaggio con Marsura. Migliorini trova il pareggio alla fine del primo tempo. Nella ripresa il Livorno raddoppia con Raicevic. Di Gennaro dopo pochi minuti è sfortunato a deviare in porta un calcio d'angolo degli ospiti. In pieno recupero un colpo di testa vincente di Djuric trova il definitivo 3-2. I campani in 43 gare di campionato in totale ne hanno vinte 12, perse 16 e pareggiate 15, con 39 reti fatte e 52 subite. In casa, a Salerno, su 21 gare giocate, ne hanno vinte dieci, sette pareggiate e quattro perse, con 25 reti fatte e 19 subite. Assenti per infortunio Cerci, Heurtaux, Mantovani, Russo, Lombardi e per squalifica Akpa Akpro. L’allenatore è Gian Piero Ventura, al suo primo anno alla guida della Salernitana. Per quanto riguarda l'aspetto tattico, il mister dovrebbe affidarsi al 3-5-2 camaleontico, in grado di permettere ai centrocampisti di inserirsi ed arrivare alla conclusione con facilità. Tra i pali il 26enne Alessandro Micai, difesa a tre con Ramzi Aya a destra e Jaroszynski a sinistra e al centro Andreas Karo. In mezzo al campo Dziczek, Francesco Di Tacchio, Maistro e sulle fasce Kiyine e Emanuele Cicerelli. In avanti dovrebbero partire dall'inizio MIlan Djuric capocannoniere dei campani con 8 reti e Lamin Jallow.