Il Cosenza, prossimo avversario del Livorno

22.09.2019 23:21 di Carlo Pannocchia   Vedi letture
Il Cosenza, prossimo avversario del Livorno

Livorno - Le origini del calcio a Cosenza risalgono al 1914 quando fu fondata la Società Sportiva Fortitudo con colori verde-blù per poi cambiare denominazione negli anni venti in Calcio Cosenza e nel 1927 anche i colori sociali negli attuali rosso-blù in onore del Genoa campione d'Italia in quella stagione. Nella sua storia calcistica è approdato più volte in serie B: nel dopoguerra, nei primi anni 60 e l'ultima volta nel 1988 quando vi rimase per 14 anni intervallato da una sola stagione in C1. Lo stadio in cui gioca il Cosenza è lo stadio comunale "San Vito", per una capienza complessiva di 24.209 posti. L'allenatore è Piero Braglia. Diciottesima con 1 punto frutto di un pareggio e tre sconfitte, con all’attivo una rete segnata e 4 incassate. Per quanto riguarda la rosa sono da segnalare l'esperto Matteo Legittimo in difesa, a centrocampo Mirko Bruccini e in attacco il giovane Nicholas Pierini, classe 1998, di proprietà del Sassuolo. Nel 3-5-2 di Braglia tra i pali il titolare è Pietro Pierina, ex Sambenedettese. In difesa il pilastro centrale è Riccardo Idda. Per il ruolo di terzino destro Salvatore Monaco, mentre a sinistra Matteo Legittimo. In mezzo al campo il quintetto sarà verosimilmente formato da Angelo Corsi, 30enne a Cosenza già nella passata stagione, Mirko Bruccini, cresciuto nello Spezia, Kanoutè, l'ex amaranto Greco e Machach. In attacco l'ex amaranto Jaime Baez e Nicholas Pierini o Mirko Carretta. Una squadra in evidente difficoltà ma come visto costituita da giocatori di spessore.