Fulvio Pea nuovo direttore tecnico del Settore Giovanile

21.06.2018 11:54 di Carlo Pannocchia  articolo letto 798 volte
Fulvio Pea nuovo direttore tecnico del Settore Giovanile
Livorno - Dopo la mancata riconferma di Alessandro Doga, sarà Fulvio Pea il nuovo direttore tecnico del Settore Giovanile. Grande conoscitore del calcio giovanile, è considerato tra i maggiore esperti di settore. Un nome importante nel panorama calistico giovanile italiano, che viene inserito all'interno dei quadri societari per il definitivo salta di qualità. Per quasti motivi è stato scelto Pea. visto anche il suo curriculum. Sarà presentato venerdì 22 giugno 2018 alle ore 11, nei locali della sala conferenze del "Grand Hotel Palazzo". Fulvio Pea, classe 1967, è nato a Casalpusterlengo in provincia di Lodi. Ha una lunghissima carriera da allenatore che inizia nel 1989 nel settore giovanile del Fanfulla. Dopo tre anni passa all'Alcione, Inter, Ravenna e CSKA Sofia sempre nel settore giovanile. Quindi diventa il vice allenatore di Gigi Simoni, nell'Ancona, Napoli e Siena. Nel 2005 la sua prima esperienza in una squadra professionistica: la Lucchese. Nel 2007, a gennaio, dopo 47 partite viene sostituito dall'ex tecnico del Livorno, Paolo Stringara. Poi allena dal 2007 al 2009 la Primavera della Sampdoria e dal 2009 al 2011 la Primavera dell'Inter. Con i blucerchiati vince lo Scudetto, la Coppa Italia e la Supercoppa. Con i milanesi conquista la Champions Under 18 e il Torneo di Viareggio. Quindi inizia la sua vera carriera alla guida di prime squadre. Il 10 giugno 2011 accetta l'offerta del Sassuolo in serie B. Alla fine del campionato arriva 3° ma perde la semifinale dei play off con la Sampdoria. L'anno dopo diventa il nuovo allenatore del Padova (serie B). Il 17 dicembre viene esonerato e sostituito da un'altro ex allenatore del Livorno, Franco Colomba. Dopo tre mesi viene richiamato dal Padova e conclude il campionato all'11° posto. Il 24 novembre 2013 sostituisce Piero Braglia sulla panchina della Juve Stabia. Il 22 febbraio 2014 viene sollevato dall'incarico. Quindi viene ingaggiato dal Monza in Lega Pro. Salva i lombardi dalla retrocessione, dopo aver vinto i play out contro il Pordenone. Nella stagione 2015/16 si siede sulla panchina della Cremonese ma a fine gennaio viene sollevato dall'incarico. La sua carriera riprende da Piacenza, versante rossonero Pro. La fumata bianca arriva il 4 luglio 2016. Alla fine della stagione viene confermato ma il 15 aprile 2018 viene esonerato.