Foggia: un avversario di spessore per il Livorno. Ex di turno Greco e Gori

17.04.2019 13:01 di Carlo Pannocchia   Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Foggia: un avversario di spessore per il Livorno. Ex di turno Greco e Gori
Livorno - Il Foggia attende il Livorno per la 34.esima giornata del campionato di serie B. La società rossonera nasce nel maggio del 1920 a seguito della fusione della "Maciste" con l'Unione Sportiva Pro Foggia e l'Unione Sportiva Atleta, nacque lo Sporting Club Foggia. La compagine rossonera visse i periodi migliori della sua storia negli anni Sessanta e Settanta. Nella prima metà degli anni Novanta disputò tre positive stagioni in serie A, guidata dal tecnico Zdenek Zeman. Inoltre la formazione rossonera ha vinto due Coppe Italia (2006/07, 2015/16) e una Supercoppa (2017) di serie C. Il Foggia ha disputato complessivamente 27 campionati di serie B. Nelle 31 gare di campionato sin qui giocate, i rossoneri hanno collezionato 8 vittorie, 12 pari e 11 sconfitte, con 37 gol realizzati e 43 subiti. Quindici di queste allo stadio "Pino Zaccheria": il bilancio vede 6 vittorie, 7 pareggi e 2 sconfitte (25 reti fatte e 21 subite). Non perde in casa dal 25 gennaio scorso: Foggia-Crotone 0-2. Il top scorer della squadra di mister Grassadonia è Oliver Kragl con 6 reti, seguito da Pietro Iemmello e Fabio Mazzeo con 5 gol a testa. I giocatori più presenti sono il centrocampista Oliver Kragl con 30 gettoni, seguito a quota 26 dall'attaccante Fabio Mazzeo. Per quanto riguarda i tecnici è in netto svantaggio il confronto diretto con Breda. Il confronto vede avanti il tecnico trevigiano con due successi contro nessuno del collega: Pro Vercelli-Perugia 0-2 e Livorno-Foggia 3-1. Oggi il Foggia è guidato da Gianluca Grassadonia. Il 30 giugno 2018, dopo aver risolto il contratto con la Pro Vercelli, diventa il nuovo allenatore del Foggia ma l'11 dicembre 2018 viene esonerato dopo la sconfitta per 3-1 proprio contro il Livorno. Dopo tre mesi viene richiamato in sostituzione di Pasquale Padalino. Contro il Livorno non ci saranno lo squalificato Martinelli e gli indisponibili Camporese, Ingrosso, Marcucci, Ngawa, Sicurella e Tonucci. La squadra pugliese, solitamente viene schierata da Grassadonia con il 3-5-2. A difesa dei pali pugliesi ci sarà Leali, scuola Juventus. La difesa a tre, partendo da destra, dovrebbe essere formata da Loiacono, Billong e Ranieri. A centrocampo sull'out destra vi sarà Zambelli, ex Brescia o Agnelli mentre sul fronte opposto l'ex Crotone Kragl. La linea mediana dovrebbe essere composta da Gerbo, Greco o Busellato e Deli. In attacco, Grassadonia, dovrebbe optare sugli attaccanti Iemmello e Mazzeo. Allo Zaccheria saranno due gli ex della partita, uno tra le file rossonere, l'altro nelle file amaranto. Leandro Greco il 30 luglio 2013 dall'Olympiacos passa a titolo definitivo al Livorno. Esordisce con il Livorno, in serie A, il 25 agosto, nella partita contro la sua ex squadra, la Roma, che vince 2-0 al Picchi. Gioca 32 partite di campionato (2.408' minuti giocati), nelle quali ha segnato 4 reti (più due assist). Dall'altra parte il 20enne attaccante Gabriele Gori: 9 presenze in campionato. Quest'ultimo è arrivato a Livorno durante il mercato invernale.