Focus sul prossimo avversario: il Venezia

05.11.2019 11:48 di Carlo Pannocchia   Vedi letture
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
Focus sul prossimo avversario: il Venezia
Livorno - ll Venezia sarà il prossimo avversario del Livorno, sabato pomeriggio allo stadio "Pier Luigi Penzo", con inizio alle ore 15, per la dodicesima giornata di serie B 2019/20. I lagunari hanno 13 punti in classifica in undici gare giocate, frutto di: 3 vittorie, 4 pareggi ed altrettante sconfitte, sconfitte, dove hanno messo a segno 12 reti e ne hanno subite 13. In casa il Venezia ha il seguente ruolino: in cinque circostanze 1 vittoria, 1 pareggio e 3 sconfitte, con 4 gol all’attivo, 7 quelli incassati. Allenatore della compagine veneta è il giovane Alessio Dionisi ex Imolese. Il modulo adottato da mister Dionisi è normalmente il 4-3-1-2. Nell'ultimo turno, il Venezia è reduce da un’importante pari esterno in casa dell'Ascoli per 1-1. La rosa del Venezia presenta alcune individualità degne di nota, che si aggiungono a giocatori giovani che ancora devono farsi apprezzare per le loro qualità. In difesa, oltre al giovane Lezzerini, troviamo Marco Modolo e il classe 1999 Alessandro Fiordaliso. A centrocampo degni di nota l'ex Palermo Luca Fiordilino e il sempre temibile Franco Zuculini. In attacco la retroguardia amaranto dovrà fare i conti con la coppia Alessandro Capello-Riccardo Bocalon, che si è dimostrata ben affiatata e alla quale si aggiunge anche l'ex amaranto Mattia Aramu. Il marcatore più prolifico tra i lagunari è Capello con quattro centri al suo attivo, a seguire Bocalon con 3 gol. Nel Venezia si registrano la squalifica di Maleh. A guardia dei pali lagunari ci sarà il ventiquattrenne Lezzerini. La linea difensiva a quattro dovrebbe avere tre certezze ed un sol dubbio sulla fascia sinistra, dove a contendersi la maglia da titolare saranno Ceccaroni e Casale. Al centro della retroguardia appare intoccabile la coppia formata dagli esperti Modolo e Cremonesi. Sulla fascia destra, infine, agirà l’ex granata Fiordaliso. A centrocampo tre centrocampisti e un trequartista. Stiamo parlando di Zuculini, Fiordilino, Lollo e Aramu. Il duo offensivo dovrebbe essere composto da Bocalon e Capello.