Coppa Italia. Livorno avanti, FeralpiSalò ko ai rigori

 di Luca Aprea Twitter:   articolo letto 496 volte
Coppa Italia. Livorno avanti, FeralpiSalò ko ai rigori

Livorno - Esordio positivo per il Livorno che nella prima uscita ufficiale della nuova stagione supera ai calci di rigore la FeralpiSalò. Prima del via momento amarcord per il ritorno all'Ardenza di Emerson premiato dal Club Magnozzi e salutato da un'ovazione da tutto lo stadio. Sottil per l'esordio stagionale deve fare a meno dell'infortunato Vantaggiato e in attacco schiera il collaudato tandem Murilo-Maritato mentre a centrocampo al fianco di Luci e Valiani lancia Gemmi dal 1'. L'unico dei nuovi a partire titolare è Pedrelli con Doumbia e Blondett che partono dalla panchina.

Pronti, via ed è subito il Livorno a menare le danze andando vicino al gol con Valiani al 26' (palla di poco a lato) e con Maritato nel finale di tempo. Gli ospiti abbozzano e ripartono come nel più classico dei match all'italiana e quando possono provano a far male: decisivo Mazzoni sul colpo di testa di Staiti alla mezzora.

Nella ripresa il copione non cambia: il Livorno fa la partita con i bresciani coperti e pronti a piazzare la zampata. Il solito generosissimo Maritato ci prova a più riprese ma senza successo e così Sottil prova a giocarsi la carta Doumbia. E fa bene perché il franco-maliano dà la scossa al match mettendo alla frusta la retroguardia verdazzurra e procurandosi al minuto 82 un calcio di rigore potenzialmente decisivo. Purtroppo però il Livorno prosegue nel disastroso trend dello scorso anno e Maritato dagli undici metri centra in pieno la traversa. Un filotto negativo davvero da record. 

Si va così ai supplementari con gli amaranto costantemente alla ricerca del gol qualificazione. Valiani, già in forma campionato, ci va vicino più volte ma l'occasione più grossa capita agli ospiti in apertura del secondo tempo supplementare e solo un monumentale Mazzoni evita il peggio. L'ultimo sussulto è amaranto con Murilo che va vicino a quello che di fatto sarebbe stato un "golden gol" allo scadere ma il risultato non si schioda dallo o-0 neanche dopo 120'.

Si va così ai calci di rigore dove, di fatto, accade l'imponderabile: gli amaranto, da sempre disastrosi dal dischetto, si trasformano in cecchini infallibili e non ne sbagliano uno. La FeralpiSalò è precisa ma proprio all'ultimo tiro della serie Luche si fa ipnotizzare da super Mazzoni. Il Livorno ringrazia e passa il turno i bresciani escono a testa altissima. La Coppa Italia amaranto continua: prossimo appuntamento domenica 6 agosto al "Cabassi" contro il Carpi. 

LIVORNO-FERALPISALÒ 0-0 (5-4 dopo i rigori)

Sequenza rigori: Valiani gol Capodaglio gol Murilo gol Surraco gol Pedrelli gol Emerson gol Gasbarro gol Marchi M. gol Doumbia gol Luche parato

LIVORNO: Mazzoni; Pedrelli , Gonnelli, Gasbarro, Franco (dal 22' st Morelli), Luci, Gemmi (dal 7' sts Marchi A.), Valiani, Moscati (dal 31'st Doumbia), Maritato, Murilo. Panchina Romboli, Blondett, Raimo, Bardini, Giandonato, Di Curzio, Camarlinghi. Allenatore Sottil

FERALPISALÒ: Caglioni; Ranellucci, Emerson, Marchi M.; Alcibiade, Magnino, Capodaglio, Boldini (dal 11' st Luche), Staiti (dal 1'sts Turano); Marchi P.; Guerra (dal 43'st Surraco), Marchi M. Panchina Livieri, Rausa. Allenatore Serena

Arbitro Marchetti di Ostia Lido

Ammoniti Gemmi (L), Surraco (F),