Coppa Italia. Il Livorno rimonta l'Arezzo e passa il turno, 2 a 1

 di Davide Lanzillo Twitter:   articolo letto 533 volte
© foto di Alberto Fornasari
Coppa Italia. Il Livorno rimonta l'Arezzo e passa il turno, 2 a 1

Livorno – Dimenticare il derby. Era questo l'imperativo degli amaranto, chiamati a riscendere in campo appena tre giorni dopo l'amara sconfitta con il Pisa. Il match di Coppa Italia contro l'Arezzo, valevole per i sedicesimi di finale, è arrivato nel momento giusto: tornare subito in campo era la medicina migliore per lasciarsi alle spalle il match dell'Arena Garibaldi, e tutte le polemiche ad esso connesse. Medicina sì, ma a patto di portare a casa la vittoria, vittoria che è prontamente arrivata.

Eppure la partita era iniziata malissimo, nel peggior modo possibile: appena dopo 6 minuti di gioco infatti l'Arezzo si era portato in vantaggio con Sabatino, dopo che già in un paio di occasioni gli aretini avevano sfiorato la rete. Il Livorno ha però saputo reagire, firmando l'ennesima rimonta della stagione. Ci ha pensato Maiorino, proprio al tramonto della prima frazione, a segnare la rete dell'uno pari con una magistrale punizione. È la svolta della gara. Se fino a quel momento infatti il Livorno non aveva brillato, nella ripresa è stata tutta un'altra storia, con gli amaranto che hanno stretto d'assedio la formazione aretina. Prima Borghese, poi Baumgartner, poi ancora Morelli ci hanno provato, ma Ferrari è sempre stato abile a dire di no. Portiere ospite che, al 30', ha respinto anche un calcio di rigore di Montini, rigore guadagnato dallo statunitense Perez. Sembra il preludio ai supplementari. Ma proprio quando ormai tutti erano pronti all'extratime, Montini si è fatto perdonare dell'errore dal dischetto, insaccando in rete sfruttando un assist del solito Perez. È il 41' del secondo tempo. È il timbro che regala il passaggio del turno agli amaranto, pronti a sfidare la Viterbese negli ottavi di finale.

È la vittoria che serve a dimenticare la delusione e la rabbia del derby.

Livorno: Romboli, Pirrello, Borghese (36’ st Ponce), Gonnelli, Morelli, Gemmi, Bruno, Hadziosmanovic (30’ st Marchi), Baumgartner, Montini, Maiorino (14’ st Perez). All. Sottil.

Arezzo: Ferrari, Talarico, Franchetti, Rinaldi (1’ st Varga), Muscat, Sabatino (20’ st Cellini), Benucci, Di Santo, Criscuolo, Foglia (1’ st Yebli), Di Nardo. All. Pavanel.

Arbitro: Meocci di Siena.

Reti: 6’ pt Sabatino, 45’ pt Maiorino, 41’ st Montini.