Conosciamo l'avversario, l'Arezzo dell'ex amaranto Aniello Cutolo

 di Carlo Pannocchia  articolo letto 177 volte
© foto di Jacopo Duranti/TuttoLegaPro.com
Conosciamo l'avversario, l'Arezzo dell'ex amaranto Aniello Cutolo
Livorno - L'Arezzo in sette giornate ha conquistato 9 punti, frutto di tre successi e quattro sconfitte. Lontano dal Città di Arezzo ha vinto due volte a Gorgonzola contro la Giana Erminio e ad Alessandria. L'ex allenatore della Primavera del Verona Massimo Pavanel è originario di Portogruaro, classe 1967. Si dovrebbe affidare al 3-5-2 anche se il modulo preferito da Pavanel è il 4-3-3 che all'occorrenza può tramutarsi in un 4-1-3-2 basato su possesso palla, velocità e verticalizzazioni. Ha iniziato a muovere i primi passi da tecnico nella Sanvitese nel 2004/05, Itala San Marco, Monfalcone, Pordenone, gli Allievi Nazionali della Triestina e poi la prima squadra alabardata prima di arrivare a Verona. E' arrivato al Verona nel gennaio del 2013, sostituendo Roberto Lorenzini. Il tecnico Pavanel, oltre agli ottimi risultati nel campionato Primavera, sfiorò una storica vittoria alla Coppa Carnevale a Viareggio nel 2015, quando perse la finale contro l'Inter. Inoltre ha portato la Primavera dell'Hellas Verona al traguardo storico dei playoff. Quindi raggiunge un prestitgioso traguardo superando il Master Uefa Pro col punteggio di 105/110 presentando come tesi "la variabilità dei punti di riferimento: le rotazioni". Mister Pavanel dovrà fare i conti con qualche assenza. In difesa mancherà Ferrario mentre in attacco sarà assente l'ex amaranto Aniello Cutolo (stiramento al polpaccio). Comunque nel reparto arretrato rientreranno Muscat (dopo la convocazione in Nazionale) e Luciani che ha scontato un turno di squalifica. Tra i pali Daniele Borra, 22enne in prestito dalla Virtus Entella. Difesa a tre con l'ex Akagras Zach Muscat a destra, Michele Rinaldi a sinistra e il centrale Ferrario. A centrocampo Mattia Corradi, Fabio Foglia, ex Maceratese e Giuseppe De Feudis nella parte centrale. Probabilmente in panchina il campano Giacomo Cenetti, con l'ex Monopoli Alessio Luciani a destra mentre a sinistra opererà Sergio Sabatino. Il duo d'attacco sarà composto dal giovanissimo Di Nardo, classe 1998, mentre il tecnico Pavanel, potrebbe schierare il titolarissimo Davide Moscardelli.