Amaranto, per il centrocampo si pensa anche a Mastalli junior

08.08.2018 20:43 di Marco Ceccarini  articolo letto 769 volte
Amaranto, per il centrocampo si pensa anche a Mastalli junior

Livorno - Chi non ricorda Ennio Mastalli, l'allora giovane talento livornese che nel 1975, dopo aver giocato appena una partita in Serie C con la maglia del Livorno, venne ingaggiato dal Bologna a soli 17 anni, divenendo in breve, a Bologna, uno dei titolari della squadra rossoblu, in quegli anni allenata, tra gli altri, da uomini come Bruno Pesaola e Gustavo Giagnoni? Mastalli, che era cresciuto nel vivaio del Livorno, rimase al Bologna fino al 1980, poi continuò a calcare i campi della Serie A e della Serie B vestendo le maglie, tra l'altro, di Monza, Catania, Varese, Foggia, Lecce.

Mastalli, che in carriera ha collezionato complessivamente 65 presenze e 3 reti in A e 151 presenze e 17 gol in B, a Bologna si è stabilito ed oggi nel capoluogo dell'Emilia vive. Ed a Bologna è nato anche suo figlio Alessandro, anche lui calciatore come il padre. Ed anche lui, come il padre Ennio, è un centrocampista in grado di giocare a ridosso degli attaccanti e di svolgere il ruolo di rifinitore.

Proprio su Alessandro Mastalli, 22 anni, il Livorno ha adesso messo gli occhi. Potrebbe essere dunque lui il centrocampista di qualità, seppure giovane, su cui la squadra di Cristiano Lucarelli potrebbe puntare.

Mastalli junior, scuola Bologna, è approdato giovanissimo al Milan. Dopo essersi definitivamente formato nel settore giovanile rossonero e una sola apparizione con la maglia della maggiore formazione milanista, Mastalli è passato poi al Lugano in Svizzera e quindi alla Juve Stabia, dove si è affermato come uno dei migliori centrocampisti del girone C della Serie C Su di lui, adesso, vi è il Parma. Ma anche il Livorno sembra potersi inserire nella trattativa per portare a casa il promettente giocatore di origini livornesi, che sicuramente non disdegnerebbe, almeno crediamo, di vestire la maglia amaranto che fu di suo padre.