Amaranto, il futuro del club resta incerto?

01.12.2018 12:16 di Carlo Pannocchia  articolo letto 834 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Amaranto, il futuro del club resta incerto?

Livorno - Sono ore calde per il futuro societario degli amaranto. Ora toccherà alla famiglia Spinelli fare il passo decisivo per chiudere la trattativa in corso. L'ex presidente del Trapani Calcio, Andrea Bulgarella, sembrerebbe pronto a rilevare la società insieme all'amico Mirco Peiani e un altro imprenditore top secret. Due le ipotesi. La prima in caso di un passaggio societario, si dovrebbe tornare a investire sul mercato per soddisfare le esigenze del nuovo allenatore. La seconda in caso di mancata cessione si aprirebbe una fase davvero delicata ma per il momento cerchiamo di vedere le situazioni da un lato positivo. Nei prossimi giorni le parti si incontreranno per capire se ci sono i margini per intavolare una trattativa per l'acquisizione della società. Come già accennato l'imprenditore Andrea Bulgarella ha dato la sua disponibilità al dialogo. Dietro di lui oltre a Peiani ci dovrebbe essere un noto imprenditore che ha manifestato la volontà di rilevare il sodalizio labronico. Da una parte c'è l'intenzione, finalmente, da parte della famiglia Spinelli di ascoltare proposte d'acquisto, dall'altra c'è la volontà di mettersi intorno ad un tavolo per discutere sul futuro del Livorno.

Nei prossimi giorni il decollo o il tramonto della trattativa. In questa situazione societaria incerta sarebbe imperdonabile non arrivare ad una soluzione positiva. L'eventuale accordo dovrebbe prevedere anche gli interventi allo stadio "Armando Picchi" e la riqualificazione delle aree intorno allo stadio. Nel frattempo la famiglia Spinelli ha stanziato la cifra che servirà ad arrivare alla fine del mese di dicembre. Sembrerebbe un operazione di routine ma probabilmente potrebbe essere un passo fondamentale per la cessione del Livorno Calcio. Insomma "Se Son Rose..." come il titolo dell'ultimo film di Leonardo Pieraccioni.