Amaranto, arrivano le smentite di Silvestre e Morganella

26.03.2020 11:36 di Carlo Grandi   Vedi letture
© foto di Alessio Alaimo
Amaranto, arrivano le smentite di Silvestre e Morganella

Livorno - Alla luce della notizia pubblicata nella giornata di ieri riguardante la presunta volontà da parte di 3 giocatori amaranto di risolvere il contratto in essere con la società di via indipendenza, sono arrivate le repliche in primis del procuratore del giocatore Morganella, Mauro Bousquet.

Queste le parole dell'agente: “Morganella ha chiesto la risoluzione? Siamo esterrefatti, il ragazzo alla società ha chiesto di prendere le distanze dagli articoli che sono usciti ma nessuno lo ha ancora fatto. Se la società vuole la risoluzione che ce lo dica, senza far uscire articoli sulla stampa. Morganella è stato additato dai tifosi del Livorno come un fascista e razzista, ma gli ha spiegato di non essere né l’uno e né l’altro. Se poi a qualcuno non piace perché ha la barba e i tatuaggi, allora sarebbe più opportuno dirlo a noi e non ai giornali, così togliamo il disturbo. Ma il problema del Livorno e la causa della stagione deludente non è certo Morganella".

Parole che,se da un lato suonano come una secca smentita, dall'altro fanno emergere una situazione di rottura tra il giocatore,la società e la piazza; elementi che, a detta del procuratore, sono i principali colpevoli del rendimento del giocatore decisamente al di sotto delle aspettative.

Nella serata di ieri pure l’agente di Matias Silvestre, Fernando Cosentino, ha smentito seccamente e categoricamente la notizia circolata nelle scorse ore relativa ad una possibile rescissione anticipata del contratto. Questa, dunque, la situazione allo stato attuale: vedremo cosa succederà nelle prossime settimane.