Solidarietà concreta per le due orfane di Nibbiaia

26.02.2018 15:36 di Ercole De Santi   Vedi letture
Solidarietà concreta per le due orfane di Nibbiaia

Livorno - La solidarietà è scattata. E deve essere anche e soprattutto solidarietà concreta. Per questo Amaranta.it ha accettato di aderire alla campagna a favore delle due bambine orfane di Francesca Citi e Massiliamo Bagnoli. Francesca è stata uccisa lo scorso 13 febbraio proprio da Massimiliano, suo ex marito, che poi si è suicidato. Il fatto è avvenuto a Livorno, nello studio dentistico dove Francesca lavorava come assistente, ma la famiglia era originaria di Nibbiaia, frazione di Rosignano Marittimo, dove anche abitava.

Quello delle due bambine, adesso, è un dramma nel dramma. Diciott'anni in due, sono state al momento affidate, secondo quanto si apprende, alla famiglia della madre e in particolare alla zia materna. Non sarà certo facile provvedere a colmare il vuoto inestimabile con cui sono chiamate a fare i conti.

Chi vuole contribuire, può effettuare un versamento presso i negozi Coop Cgn di Castelnuovo della Misericordia, Gabbro e Nibbiaia, dove è stato aperto un libretto intestato a "Per le bimbe di Francesca", oppure può effettuare un bonifico sul conto corrente con Iban IT85V0359901899084618503136 con la causale "Per le bimbe di Francesca". In entrambi casi il ricavato servirà a garantire, per quanto possibile, le immediate necessità di queste due sfortunate bambine.