Amaranta compie vent'anni, oggi ha ventimila lettori al giorno

28.10.2019 10:16 di Anna Viola   Vedi letture
Amaranta compie vent'anni, oggi ha ventimila lettori al giorno

Livorno - Come oggi, esattamente vent'anni fa, la testata Amaranta veniva registrata al Tribunale di Livorno. Era un giovedì. Era il 28 ottobre 1999. Il Tribunale iscrisse la nuova pubblicazione al numero 662 del registro stampa. L'iniziativa fu del giornalista Marco Ceccarini, ideatore e fondatore della testata, direttore responsabile per lungo tempo. Da lì a poco, nel gennaio 2000, Amaranta iniziò ad essere edita dall'associazione culturale non lucrativa Articolo 21, com'è ancora oggi. Lo scopo era dar vita a un periodico di approfondimento sui temi dello sport a Livorno.

In ogni caso, nel settembre 1999, in attesa dell'autorizzazione del Tribunale livornese, era stato realizzato un numero zero che, visto il fresco successo dell'ostacolista Fabrizio Mori ai mondiali di atletica leggera a Siviglia, era stato intitolato "I Mori sono cinque". Quel titolo ebbe un discreto successo e fu ripreso da diverse testate locali.

Per tutto l'anno 2002 il periodico Amaranta è uscito in abbinamento con il mensile Trentagiorni di Livorno. Prima e dopo tale esperienza è sempre uscito in modo autonomo e distribuito gratuitamente in alcune zone o luoghi strategici della città e della provincia di Livorno.

Il 7 gennaio 2004 è stato registrato il dominio Amaranta.it. Questo avveniva dopo che le prime sperimentazioni sul web della testata erano state condotte nell'ambito del dominio Articolo21.it dell'associazione editrice. Con tutto ciò, fino al marzo 2008, Amaranta è continuata ad uscire in forma cartacea ed anzi, tra il luglio e il dicembre 2007, oltre al mensile è uscito anche un pocket settimanale, distribuito anch'esso in modo gratuito.

La definitiva svolta telematica è avvenuta nel 2008. In breve Amaranta.it è diventata il punto di riferimento per chi cerca, sul web, un'informazione sportiva equilibrata, non banale, sulla realtà sportiva e sociale livornese. Nel giugno 2009 è stata avviata, su richiesta di quest'ultimo, la collaborazione con Tuttomercatoweb.com, il più importante e seguito sito d'informazione calcistica d'Italia. Dal 2012 l'associazione Articolo 21 è iscritta al Roc, il registro degli operatori della comunicazione tenuto dal Corecom della Toscana.

Oggi Amaranta.it, prima agenzia d'informazione online sullo sport a Livorno e provincia, si attesta su una media di quasi 20 mila lettori al giorno, con punte che superano di gran lunga questo dato. Nel corso degli anni, oltre a Marco Ceccarini, hanno diretto la testata Massimo Masiero ed Emilio Guardavilla. Amaranta è stata anche argomento di tesi di laurea e di ricerche ed indagini svolte in diverse università italiane.

Dallo scorso mese di settembre Amaranta ha acquisito la possibilità di realizzare interviste televisive nella zona mista dello stadio di Livorno, risultando così una delle poche testate locali ad avere questa possibilità. Amaranta Tv è il progetto con cui Amaranta realizza questa iniziativa. Al contempo, al fine di completare il servizio informativo sullo sport livornese e trattare con sempre maggiore efficacia lo sport in modo non banale, il gruppo di Amaranta sta lavorando al rilancio del progetto radiofonico Amaranta Radio, già attivato, anni fa, in collaborazione con Radio Flash.