Allegri non dimentica le origini e tende la mano al Carli Salviano

17.09.2017 10:48 di Marco Ceccarini  articolo letto 348 volte
© foto di Insidefoto/Image Sport
Allegri non dimentica le origini e tende la mano al Carli Salviano

Livorno - L'allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri, non si dimentica della sua città, Livorno, duramente colpita dal nubifragio della settimana scorsa. E se l'altro livornese della Juventus, il giocatore Giorgio Chiellini, è stato tra i promotori del progetto AiuTiamoLi, finalizzato alla raccolta di fondi, Allegri ha contattato personalmente la Polisportiva Carli Salviano, una delle società dilettantistiche livornesi che ha subito più danni a causa dell'alluvione, per dare ad essa, impegnata nella ricostruzione del piccolo centro sportivo esistente all'omonimo circolo Arci, un aiuto concreto. Allegri è nato e cresciuto, anche calcisticamente, tra i rioni di Coteto e Salviano, prima di approdare al Livorno e da lì iniziare la carriera di calciatore e quindi di allenatore. Allegri si è detto disposto ad acquistare alcuni computer ed a ripristinare l'impianto di illuminazione del campo sportivo. Inoltre fornirà anche un aiuto al circolo Arci Salviano,dove si trova anche la sede del club, impegnato in questi giorni a garantire pasti caldi ed ospitalità a chi ha perso l'uso della casa per via dell'alluvione.