Serie C addio, l’incubo è finito

05.05.2018 22:21 di Chiara Lucchesi Twitter:   articolo letto 1248 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Serie C addio, l’incubo è finito

Livorno - L’inferno della serie C è ufficialmente finito per il Livorno.Oggi la partita al Garilli ha segnato gli ultimi 90 minuti nel campionato di Lega Pro per gli amaranto. Vantaggiato è il capocannoniere e la festa può esplodere lasciandosi alle spalle un periodo nero. Un inferno durato due anni, da quella partita terribile contro il Lanciano che non lascia la memoria dei tifosi labronici. Ma adesso è tutto archiviato. Il Livorno Torna nel calcio che conta e adesso è tutto da programmare. Voci su voci si inseguono in città sul mercato della prossima estate e sul futuro della dirigenza. Romano sembra intenzionato a rilevare la società, altri gruppi si avvicinano alla squadra e da Genova le voci raccontano uno Spinelli stanco e non più abile a sopportare lo stress delle partite. Un Presidente che nonostante tutto va ringraziato per i 19 anni che ha vissuto a Livorno e con il Livorno. È grazie a lui che siamo ancora vivi e in serie B. Lo stadio è tutto da rifare, ad oggi non è il miglior biglietto da visita per una squadra che si riaffaccia su palcoscenici importanti. Ma forse occorre pensare ad una cosa per volta e con calma e raziocinio. Adesso è il momento della festa, di lasciar salire al cielo cori e peana per gli amaranto che hanno concluso nel migliore dei modi una cavalcata fatta di entusiasmo e di fatiche. È il momento di stringersi ancora una volta intorno a quei colori che ci emozionano e ci fanno sentire l’appartenenza ad un popolo. Poi penseremo al futuro.Del resto..Domani è un altro giorno.