Punto che vale doppio

 di Luca Aprea Twitter:   articolo letto 613 volte
Punto che vale doppio

Livorno – Un Livorno tutto cuore e grinta conserva la sua imbattibilità ed esce indenne dal “Brianteo” dopo essere stato sotto per gran parte del match per colpa del gol subìto a freddo da Cogliati. A raddrizzare tutto ci ha pensato Vantaggiato al 78', decimo gol stagionale per il numero 10 amaranto. Una rete strameritata perché nella ripresa si è giocato praticamente a una porta sola e il Livorno, per quanto espresso, davvero non meritava la sconfitta. Nel finale, la squadra di Sottil, generosamente, ha anche provato a vincerla ma stavolta non c'è stato niente da fare e il Livorno si è dovuto accontentare di un pari prezioso. In trasferta non è mai facile fare risultato pieno, specie sul campo di una squadra ostica come quella brianzola. E, poi, diciamoci la verità: non possiamo vincerle tutte. Va bene così.

Anche perché stavolta le vere note liete sono arrivate dagli altri campi. Il Pisa all'Arena Garibaldi non è andato oltre il pareggio contro la Giana Erminio, peraltro rimasta in 10 a metà ripresa. Ancora “meglio” ha fatto il Siena che al termine di una partita pazzesca (pari bianconero al 92' e gol decisivo dei granata al 95') è caduto clamorosamente 2-3 in casa contro il Pontedera, incappando nella terza sconfitta interna consecutiva. Come se non bastasse l'Olbia, prossimo avversario del Livorno, osservava il turno di riposo. E così invece di vedere assottigliato il proprio vantaggio il Livorno ha perfino allungato a +6 sulla Robur che la prossima settimana, comunque vada, resterà inchiodata a quota 27. A volte basta anche un pareggio per sorridere. E crederci sempre di più.