Ora ci siamo

10.02.2019 21:53 di Emilio Guardavilla Twitter:    Vedi letture
Ora ci siamo

Livorno - Ora ci siamo. Ora siamo noi. Ora parla il tabellino, più che le statistiche e i discorsi dei giornalisti. Ora parla il campo. Ora parlano 95 minuti di prestazione maiuscola. Ora parla un risultato di una squadra che ha fatto il suo dall’inizio alla fine. Ora parlano le maglie sudate di un gruppo che sa quello che vuole. Ora parlano i ragazzi di Roberto Breda, uno che è venuto a Livorno a fare il suo dovere di Mister, e non di semplice allenatore. Ora non deve parlare più nessuno. Ora tutti noi dobbiamo esultare e gioire e aspettare la prossima domenica come se fosse la festa più grande. Ora, finalmente, è il momento di pensare in grande. Ora, noi, non dobbiamo più parlare. Ora devono parlare questi ragazzi con la maglia amaranto che hanno dato tutto quello che avevano, quelli che c’erano e quelli che sono arrivati ieri o l’altro ieri. Tutti hanno dato quello che potevano. E hanno fatto un gran bel lavoro. Dal primo, il Guanto Amaranto, grazie Luca, fino all’ultimo, grazie Aniello Salzano che, dagli undici metri, ci ha regalato la più bella domenica del 2019. Il Cosenza ce lo siamo mangiato in un sol boccone e, da quello che si è visto in campo, ci sta che succederà di nuovo. Ora è finita la pareggite. Ci siamo imposti con un risultato netto e perentorio. Ora sognare è lecito. Ragazzi, fateci sognare.