La delusione di un'intera città

30.11.2018 12:18 di Max Landi Twitter:   articolo letto 518 volte
La delusione di un'intera città

Livorno - E' inutile nasconderlo, siamo veramente delusi. Abbiamo subito la seconda delusione nella storia della pallacanestro a Livorno dopo la fusione tra Libertas e Pallacanestro Livorno nell'estate del 1991.
Eravamo tutti contenti, appassionati ed addetti ai lavori. Tutti a dire, ma che bello finalmente la Nazionale torna a Livorno, finalmente uno dei più belli palasport d'Italia verrà utilizzato per quel che era nato, la pallacanestro.
Pensate che pure il Museo Nazionale del Basket in Tour, curato da Antonello Cobianchi, aveva iniziato a pensare ad una serie di eventi collaterali alla partita che potevano riportare a Livorno vecchia glorie del passato.

Ed invece no, tutto è svanito la mattina di ieri, 29 novembre 2018, una data da ricordare in maniera negativa come quella dell'estate del 1991.
Riportare in città il gotha della pallacanestro italiana, anche se per una serata appena, sarebbe stato bello, ma ormai ci dobbiamo rassegnare. L'Italia, salvo miracoli, non affronterà l'Ungheria a Livorno il 22 febbraio 2019.

Bisogna rassegnarsi al ruolo che deve avere Livorno in questo sport, ovvero quello periferico dove, al massimo, ci si può meritare la Serie C Gold.