L'atteggiamento giusto

 di Luca Aprea Twitter:   articolo letto 330 volte
L'atteggiamento giusto

Livorno – L'atteggiamento è un tema molto caro a mister Foscarini che in più di una circostanza, nel corso di questa stagione, lo ha messo al primo posto nella sua scala dei valori, ancor prima di tattiche e schemi. All'indomani del successo sul Renate nel primo turno di questi playoff, probabilmente il mister amaranto sarà molto soddisfatto dei suoi ragazzi. Perché se è vero che sul gioco si può e si deve migliorare sul piano della mentalità gli amaranto sembrano essersi calati negli spareggi con l'approccio giusto. Contro i brianzoli al Livorno sarebbe bastato un pareggio ma gli amaranto, consapevoli della propria forza, non hanno mai speculato e hanno portato a casa una vittoria che suona come un vero e proprio monito alle altre contendenti. Il Livorno c'è.

Fatta eccezione per l'avvio di ripresa dove si è registrato un preoccupante black-out Vantaggiato e compagni hanno dimostrato di essere un gruppo unito pronto a sudare e a sacrificarsi per raggiungere l'obiettivo. Maritato e Borghese, che hanno griffato la vittoria, sono due ottimi esempi delle virtù morali di questo Livorno: la tecnica magari non sarà sopraffina ma c'è tanta voglia di fare a sportellate e metterci la zampata come Pier sul primo gol o il capoccione come Martino in occasione del raddoppio. E' questo lo spirito indomito che piace da matti al popolo amaranto.

Con questo atteggiamento adesso si va in Puglia a sfidare la rivelazione Francavilla, altra squadra che, come il Renate, giocherà sulle ali dell'entusiasmo e la leggerezza di chi non ha nulla da perdere. Rispetto per tutti ma paura di nessuno. Questo primo match in dote porta un importante messaggio: in questi playoff siamo noi quelli da evitare, chi vuole andare in Serie B, matricola o corazzata che sia, prima di sognare dovrà fare i conti con il Livorno.