Serie B. Sangiorgese non fa sconti alla Libertas

09.04.2018 21:58 di Lorenzo Corradi  articolo letto 113 volte
Serie B. Sangiorgese non fa sconti alla Libertas

San Giorgio su Legnano - Il miracolo sportivo, al PalaBertelli di San Giorgio su Legnano, non si materializza. Come ampiamente prevedibile, la Libertas Livorno, presentatasi in terra lombarda con i propri tre seniores in condizioni fisiche precarie (lontani dal top per malanni vari Bastoni e Chiacig e solo panchina per gli interi 40' per l'infortunato Soloperto) e con un roster composto in larghissima parte da giovani e giovanissimi, ha ceduto (93-61 il punteggio). La sconfitta non intacca la volontà del club gialloblù labronico di aprire un nuovo ciclo. L'annata in corso si sta dimostrando avara di soddisfazioni, ma ha fornito importanti indicazioni per il futuro. Si vuole far tesoro degli errori commessi (peraltro giunti in buona fede) e si vuole ripartire di slancio. Si vuole sfruttare il (tanto) tempo a disposizione (il campionato, per le 'Vele Gialloblù' si chiuderà, senza appendici, il prossimo 22 aprile), per ponderare determinate scelte. Il tutto senza farsi prendere dalla frenesia, che si è dimostrata, all'indomani della trionfale promozione in B dello scorso giugno, una cattiva consigliera. La Libertas, in vista dell'annata 2018/19, vuole prendere come modello il Don Bosco Livorno. A tal proposito, la società gialloblù intende pubblicamente complimentarsi con Massimo Faraoni, insignito nei giorni scorsi della Stella d'Argento al Merito Sportivo del CONI. La Libertas è pronta ad effettuare importanti investimenti per potenziare la propria offerta impiantistica e curerà in modo puntiglioso il proprio settore giovanile. Nel nuovo campionato di C Gold, ci sarà spazio per tre atleti seniores di qualità ed esperienza (due esterni ed un lungo), affiancati da tanti giovani che formeranno anche l'ossatura della squadra under 20 (campionato elite) e under 18 (si sta seriamente valutando l'ipotesi di chiedere l'iscrizione alla DNG). In più ci sarà spazio per 'ambiziose' squadre under 15, under 14 e under 13. Il sodalizio libertassino avrà una sua figura di preciso riferimento (un direttore generale). Ci sarà un responsabile tecnico del settore giovanile e del mini basket. Insomma, si partirà dalla base, dai ragazzi, da un ambiente giovane. Non è scartata – ma in questo momento non ha la priorità assoluta – l'ipotesi di richiedere il ripescaggio in serie B. Il tutto dipenderà, eventualmente, dalle risorse economiche ed il tutto sarà valutato non prima del mese di luglio. Ma – ribadiamo – la volontà, in primis, in vista della stagione del riscatto, sarà quella di costruire solide fondamenta, con scelte da effettuare senza fretta. Tutte le gare di questo scorcio finale del torneo di B (inclusa quella di San Giorgio su Legnano e quelle in programma nelle restanti due giornate) servono per effettuare determinate verifiche. Non sarebbe un eventuale successo nelle ultime due partite a cambiare il progetto. Non spaventa chiudere il campionato con una sfliza di sole sconfitte. Spaventerebbe molto di più se, dopo la retrocessione, non ci fossero in vista seri progetti per un rilancio in grande stile...

Il tabellino della partita del PalaBertelli.

Ltc Sangiorgese-Libertas Livorno 93-61

Ltc Sangiorgese: Tassinari 10, Scali 10, Frison 2, Antonietti 14, Lenti 8, Rossi 8, Bernardi 2, Charles 4, Bianchi 14, Falconi 5, Toso 6, Duschi 10. All.: Daniele Quilici.

Libertas Livorno: Soloperto ne, Varotta 6, Vukoja 6, Brunelli 14, Pantosti 3, Bernardini 2, Okon 8, Ferretti, Bastoni 10, Chiacig 12. All.: Gabriele Pardini.

Arbitri: Matteo Colombo di Cantù e Rosa Anna Nocera di Cosenza.

Parziali: 33-16, 50-32, 77-40.

Note: nessun giocatore è uscito per raggiunto limite di falli.