C Gold. La Libertas non rinnega la linea verde e non ha fretta

10.10.2018 16:06 di Gabriele Gianfaldoni Twitter:   articolo letto 75 volte
C Gold. La Libertas non rinnega la linea verde e non ha fretta

Livorno - Molte sono le società sportive, non solo di basket, che dichiarano di voler puntare sui giovani del vivaio, di credere nella linea verde, ma che poi, quando si tratta di passare dalle parole ai fatti, magari per timore di non raggiungere buoni risultati nell'immediato, puntano su giocatori esperti e già formati. Non è il caso della Libertas Liburnia Livorno che, nella stagione appena iniziata, intende rimanere fedele alla linea dei giovani e dei giovanissimi.

Domenica scorsa, a San Giovanni Valdarno, nella giornata di apertura del campionato di C Gold, oltre ai tre seniores che fanno da chioccia, vale a dire Armillei, Riccio e Lombardi, coach Martini ha schierato, nell'arco dei 40 minuti, tre elementi nati nel 1999, ossia Bianchi, Granchi e Tasca, tre del 2001, ovvero Bernardini, Ferretti e Minuti, ed uno, Sacchelli, nato addirittura del 2002. Atleti all'esordio tra i seniores. Atleti di talento che possono crescere non poco grazie a queste gare da giocare al cospetto di avversari più scafati e solidi.

La maturazione di ragazzi di 16 e 17 anni non può essere veloce, si legge in una nota del clun giallobu. La società delle Vele crede fortemente nella linea verde e non ha intenzione di metter fretta ai propri promettenti giovani. I risultati arriveranno alla distanza.

Questo sabato, 13 ottobre, alle 20.45, la Libertas Liburnia ospiterà Montevarchi in un match che si preannuncia combattuto. Montevarchi, difatti, è una squadra, come la Libertas, che sulla carta è destinata a battagliare nella seconda fascia della classifica. L'incontro del Pala Cosmelli, valida per la seconda giornata della C Gold, verrà arbitrato da Carlotti di Calcinaia e Marinaro di Cascina.