C Gold. Don Bosco cede in casa a Montevarchi, 52 a 64

15.11.2019 10:11 di Alessandro Guerrieri Twitter:    Vedi letture
C Gold. Don Bosco cede in casa a Montevarchi, 52 a 64

Livorno - Partono bene gli uomini di Marco Aprea nella sfida contro Montevarchi, andando avanti di 7 già dopo 1'19” di gara, sembra il prologo ideale di una una bella vittoria ed invece con il passare dei minuti i rossoblu smarriscono la via del canestro e pagano il parziale di 26-13 nel terzo quarto. Quel break consegna la partita ai giallo-verdi ospiti che conquistano così la seconda vittoria consecutiva. Per il Don Bosco una sconfitta bruciante, da riscattare nella prossima trasferta contro un'altra diretta contendente alla salvezza, Altopascio.

In casa Don Bosco coach Aprea si affida al quintetto composto da Creati, Mencherini, Kuuba, Stefano Mori ed Onojaife. Riccardo Paludi, coach di Montevarchi, replica scegliendo Baldinotti, Sereni, Dainelli, Ndaw e Malatesta. I rossoblu escono dai blocchi di partenza manco fossero Usain Bolt; dopo 15” Creati stampa una tripla, è l'avvio di un parziale di 9-2 in appena 1”19” che costringe il tecnico ospite al primo time-out del confronto. Al rientro dal minuto di sospensione, la contesa si equilibra, le percentuali del Don Bosco si abbassano, ma i rossoblu mantengono comunque il comando della partita, anche se Montevarchi pian pianino ricuce il gap, fino al -3 del primo intervallo, sul 18-15. Un primo quarto nel segno di Mencherini, di gran lunga top scorer del match con ben 11 punti, frutto di un ottimo 4-7 dal campo. Il ritornello non cambia nel secondo quarto, l'equilibrio regna sovrano, tanto che a 4'18” dall'intervallo lungo Sereni infila il ciuff del primo pareggio, a quota 25.

E' un momento favorevole a Montevarchi; i ragazzi di Paludi chiudono i 20' iniziali avanti di tre lunghezze, sul 32-29. Le cifre di metà partita raccontano delle mani fredde del Don Bosco: da due i rossoblu tirano con il 27 %, gli ospiti con il 50%. Identica, invece, la percentuale da tre punti, il 33 % per entrambe. Al rientro dagli spogliatoi il primo a violare la retina avversaria è il solito Mencherini; da lì in poi cala il buio sul Don Bosco, i ragazzi di Marco Aprea si inceppano in attacco, allargano le maglie in difesa e Montevarchi scappa via: i ragazzi di Paludi segnano 26 punti nel terzo quarto, incassandone solo 13, e vanno all'ultima pausa avanti di 16 lunghezze, sul 58-42. Al rientro sul parquet sono le difese, il Don Bosco è a zona, a prevalere sui rispettivi attacchi, tanto che il primo canestro, dalla lunetta di Bechi, arriva dopo la bellezza di 3'14”; sono i due punti che danno il via al tentativo di rimonta del Don Bosco; i ragazzi di Marco Aprea chiudono le maglie in difesa e arrivano fino al -9 a 3' dalla fine. Un tentativo che si interrompe sul canestro di Daniel a 2'21” dalla sirena finale. Da quel momento in poi è solo accademia con Montevarchi che alla fine esce vincente dal “PalaMacchia”, con il punteggio di 64-52.

Don Bosco Livorno – Montevarchi 52 a 64

Pallacanestro Don Bosco Livorno: Mori S. 2, Creati 7, Onojaife 3, Mencherini 17, Kuuba 6, Mori A., Bellavista 6, Ense 2, Bechi 7, Mazzantini, Lazzerini, Paoli 2. All. Marco Aprea, Assistenti Jacopo Venucci, Federico Tosarelli

Parziali: 18-15; 29-32; 42-58; 52-64.