Serie C, gara per gara la diciassettesima giornata

 di Francesco Massei Twitter:   articolo letto 101 volte
Serie C, gara per gara la diciassettesima giornata

Livorno – Per la prima volta nel corso di questa stagione, le squadre del girone A scenderanno tutte in campo domenica, e non nel classico spezzatino caratteristico della terza serie; per la 17esima giornata infatti, le gare saranno disputate su tre fasce d’orario (14.30, 18.30 e 20.30). A riposare, questa volta toccherà alla Viterbese.

Alessandria (12) – Gavorrano (10). Sfida salvezza nel rinnovato impianto alessandrino. I padroni di casa infatti, dopo aver inaugurato la nuova “versione” dello stadio, ospitano il Gavorrano fanalino di coda, ma che dista solamente due punti. Saranno tre punti pesantissimi quelli in palio in Piemonte, soprattutto nel caso di vittoria dei locali, che potrebbe scavare un solco tra le posizioni playout e l’ultima piazza occupata dai grossetani.

Cuneo (13) – Siena (30). Trasferta impegnativa per la Robur Siena, impegnata alle 14.30 in quel di Cuneo. I bianconeri si presentano in Piemonte con il morale alle stelle, visto che provengono dalla vittoria nel sentitissimo derby con l’Arezzo, che oltre al primato sui rivali, ha permesso il recupero di 3 punti ai danni della vetta; di fronte però, c’è un Cuneo malato, reduce da due sconfitte consecutive, che vorrà senza dubbio quanto meno fare risultato.

Giana Erminio (20) – Monza (21). Derby lombardo, dal sapore d’alta classifica quello in programma a Gorgonzola, dove i padroni di casa ospitano il Monza, attuale ottava forza del torneo. La Giana, dopo un primo periodo caratterizzato da risultati negativi, si sta velocemente riprendendo visto anche le tre vittorie ed un pareggio nelle ultime cinque sfide. Gli ospiti invece, non stanno attraversando un gran momento: i brianzoli difatti, non conquistato i tre punti dal 29 ottobre.

Livorno (36) – Arzachena (21). Dopo l’amara sconfitta nel derby di Pisa, il Livorno torna all’Armando Picchi alla ricerca della vittoria. In terra labronica arriva la temibile Arzachena, formazione sarda neopromossa, che tra lo stupore generale, si sta ben difendendo alla prima avventura in serie C; detto ciò, gli amaranto dovranno cercare di strappare i tre punti, per dare un altro segnale di forza alle inseguitrici.

Olbia (23) – Lucchese (23). Con alle spalle tre sconfitte consecutive, l’Olbia cerca riscatto ospitando in casa la Lucchese, che, anch’essa, è reduce da una debacle pesante casalinga. I sardi, non vincono dal 4 novembre, e per questo hanno pian piano perso contatto con le zone nobili della classifica; i rossoneri dal canto loro, fino all’ultima sconfitta con la Giana, stavano attraversando un gran periodo di forma con due vittorie e due pareggi in quattro incontri giocati.

Pistoiese (20) – Carrarese (23). Derby regionale al Melani, dove va in scena la sfida tra Pistoiese e Carrarese, due squadre entrambe coinvolte nella lotta ai playoff. Tutte e due le formazioni, condividono il fatto di tenere un andamento decisamente altalenante nell’ultimo periodo: gli arancioni hanno sì inanellato qualche vittoria di fila, ma hanno interrotto il tutto perdendo con il Siena e pareggiando qualche partita di troppo. Gli uomini di Baldini invece, hanno perso quella lucidità di inizio stagione e adesso, stanno cercando di rialzarsi definitivamente.

Pro Piacenza (14) – Piacenza (21). A Piacenza va in scena la stra cittadina; la Pro è reduce da una vittoria fondamentale in quel di Gavorrano che gli ha permesso l’aggancio alla zona salvezza. Come i cugini, anche il Piacenza proviene da un successo fondamentale: una settimana fa infatti, i biancorossi hanno sconfitto per 3 a 2 l’Alessandria.

Arezzo (17) – Prato (11). Altra sfida tutta toscana quella in programma al Comunale di Arezzo. Gli amaranto, dopo la sconfitta di mercoledì a Livorno nella Coppa Italia, scenderanno in campo con il coltello tra i denti alla ricerca di tre punti che permetterebbe un grande allungo sulla zona retrocessione; zona retrocessione, nella quale stanzia ormai da tempo il Prato, che però domenica è tornato alla vittoria, battendo di misura l’Olbia.

Pontedera (16) – Pisa (31). Pontedera e Pisa si affrontano per la seconda volta in stagione, dopo la sfida di Coppa che vide la vittoria dei granata. Al Mannucci, per quello che è il derby della provincia pisana arrivano due squadre dallo stato animo opposto: se il Pontedera sta attraversando un momento non felice, visto che nelle ultime quattro partite è arrivata solamente una vittoria, non si può dire lo stesso del Pisa. I nerazzurri, sono reduci dalla vittoria per 1 a 0 nel sentitissimo derby con il Livorno, che sembra aver ricompattato un ambiente, in crisi fino a qualche settimana fa.