Serie BKT, il punto dopo la trentaduesima; Brescia prova l'allungo decisivo, frena il Lecce, Palermo sussulto d'orgoglio

09.04.2019 20:20 di Carlo Grandi   Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Serie BKT, il punto dopo la trentaduesima; Brescia prova l'allungo decisivo, frena il Lecce, Palermo sussulto d'orgoglio

Un altro ribaltone nelle zone alte di questa serie BKT, che a meno di un mese dalla fine ancora non ha trovato nè un padrone nè una cenerentola, con emozioni e ribaltoni a non finire che si sussegono sin dall'inizio della stagione. 

Un turno che ha visto dettare legge le formazioni di casa, con ben 8 successi interni e 1 esterno, per un totale di 21 gol segnati.

Brescia che si sbarazza abbastanza facilmente di un Venezia ancora impantanato in zona retrocessione con un secco 2 a 0; i gol di Torregrossa e Tonali permettono alle rondinelle di allungare a +3 sul Lecce e a +4 sul Palermo.

Dietro il Lecce perde una grossa occasione, perdendo sul più bello allo Zini di Cremona per 2 a 0; la doppietta di Strizzolo regala ai grigiorossi il quinto risultato utile di fila e li porta a +8 sulla zona playout in poco più di una settimana.

Incalza il Palermo, che con un gol di Nestorovski si sbarazza del Verona vincendo 1 a 0, mentre cade il Pescara sconfitto ad Ascoli per 2 a 1 in una partita che ha visto 3 gol tutti su rigore; dal dischetto trasformano Ninkovic e Ciciretti per il picchio e Mancuso per gli ospiti, con i marchigiani che mettono una seria ipoteca sulla salvezza salendo a quota 39 punti. 

Chi invece ancora non molla per la promozione diretta è il Benevento, che rinasce a Perugia; un secco 4 a 2 al Curi, frutto dei gol di Viola (doppietta su rigore), Caldirola e Coda, cui rispondono per i grifoni Han e Sadiq. 

Dietro torna a vincere il Cittadella, che fa poco più di un allenamento contro il Livorno, spazzandolo via per 4 a 0 con le reti di Finotto, Schenetti e doppietta di Moncini. Per il Livorno è il terzo stop consecutivo e la panchina di Breda torna a vacillare.

In zona salvezza fa un balzo in avanti pressochè definitivo il Cosenza, che batte nel derby calabrese il Crotone con gol di Embalo portandosi a quota 38; come pure il Foggia riesce a vincere una vera e propria battaglia fra reti annullate, rigori non dati e tante polemiche contro lo Spezia; aquilotti che pagano dazio allo Zaccheria uscendo sconfitti per 1 a 0 con un gol di Iemmello nel finale. 

Infine nella sfida tra le ultime della classe la spunta il Carpi, che batte il Padova in rimonta per 2 a 1; in gol Mbakogu per i biancoscudati, Concas e Arrighini per gli emiliani che salgono a 25 punti superando i veneti.

RISULTATI E CLASSIFICA

BRESCIA 57; LECCE 54; PALERMO 53; BENEVENTO 50; VERONA,PESCARA 48; CITTADELLA 45; PERUGIA 44; SPEZIA 43; ASCOLI 39; CREMONESE, COSENZA 38; SALERNITANA 35; CROTONE 33; LIVORNO,FOGGIA,VENEZIA 30; CARPI 25; PADOVA 24. 

BRESCIA,PALERMO,BENEVENTO,CITTADELLA,PERUGIA,SPEZIA,ASCOLI,CREMONESE,SALERNITANA,FOGGIA,LIVORNO,VENEZIA,CARPI una gara in meno.

FOGGIA 6 punti di penalizzazione.