Serie B. Il punto dopo la settima giornata

08.10.2018 18:51 di Carlo Grandi  articolo letto 183 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Serie B. Il punto dopo la settima giornata

Livorno - Tutti dietro al Pescara; la squadra di Pillon continua ancora a sorprendere e si prende di prepotenza la vetta del campionato battendo al Cornacchia un Benevento che continua a specchiarsi troppo invece di imporre la sua maggior caratura tecnica. E i biancazzurri così a sorpresa battono un'altra delle dirette pretendenti alla promozione e si issano in solitaria al primo posto approfittando del tonfo interno del Verona.
Scaligeri battuti e surclassati a domicilio da un fantastico Lecce, che bissa il successo di Livorno imponendosi d'autorità al Bentegodi; un 2 a 0 ben più netto di quanto il punteggio lasci intravedere, frutto dei gol di La Mantia Mancosu; salentini che salgono al terzo posto in classifica, ad un punto dallo stesso Verona.
Dietro spunta lo spumeggiante Spezia di Marino, vittorioso senza troppi patemi a Livorno; un 3 a 1 frutto di una partenza sprint, con tutti e 4 i gol del match realizzati nei primi 25 minuti di gara, e di una gestione agevole del risultato. per gli aquilotti a segno Okereke,Bartolomei Crimi. Amaranto ultimi e in una situazione critica, con Lucarelli sulla graticola e con il dubbio di aver sbagliato tante scelte in sede di mercato estivo.

Ritorna alla vittoria il Palermo, al Barbera un gol nel finale di Nestorovski apre la crisi del Crotone, che ha mostrato un involuzione rispetto alle precedenti uscite frutto anche della serie negativa di risultati (ormai sono 4 le sconfitte in questo inizio di stagione). Buono invece il debutto per Stellone sulla panchina rosanero, ma da quanto si è visto c'è ancora molto da lavorare. 
Continuano a vincere Foggia Brescia, i satanelli senza la penalizzazione sarebbero terzi in campionato, e alllo Zaccheria è andata in scena l'ennesima prova di carattere di Kragl e compagni con un 3 a 2 sull'Ascoli tutto cuore e sofferenza (con il gol decisivo di Gerbo arrivato ad un quarto d'ora dal termine della gara). Le rondinelle continuano a volare sotto la guida di Corini: 8 punti in 4 gare e un secco 4 a 1 al Padova di Bisoli, che come le altre due neopromosse Cosenza e Livorno sta pagando a caro prezzo il salto di categoria. 
In coda, importante vittoria del Perugia, che al Curi si impone sul Venezia per 1 a 0 con gol di Melchiorri; squadra con tanti problemi e la panchina di Vecchi che potrebbe già saltare in questi giorni. 
Concludono il turno due pareggi, quello dello Zini tra Cremonese e Salernitana (0-0) e quello del Cabassi tra Carpi e Cosenza (1-1).
Un turno che ha visto un totale di 23 gol fatti, 5 vittorie interne, 2 vittorie esterne e due soli pareggi, fra cui il terzo 0-0 del campionato (con Salernitana e Cremonese ancora protagoniste, tutti i risultati ad occhiali finora visti in serie B hanno visto almeno una di queste due squadre in campo).

 

RISULTATI E CLASSIFICA 

RISULTATI

BRESCIA - PADOVA 4-1
CARPI - COSENZA 1-1
CREMONESE - SALERNITANA 0-0
FOGGIA - ASCOLI 3-2
LIVORNO - SPEZIA 1-3
PALERMO - CROTONE 1-0
PERUGIA -.VENEZIA 1-0
PESCARA - BENEVENTO 2-1
VERONA - LECCE 0-2
riposa: CITTADELLA

 

CLASSIFICA:

PESCARA 15;VERONA 13; LECCE, SPEZIA 12; PALERMO,CREMONESE 11; CITTADELLA,BRESCIA,BENEVENTO,SALERNITANA 10; PERUGIA 8; CROTONE 7; ASCOLI,PADOVA 6; CARPI 5; FOGGIA,COSENZA,VENEZIA 4; LIVORNO 2.

Livorno,Benevento,Venezia,Cittadella,Perugia,Ascoli,Palermo UNA GARA IN MENO

Foggia -8 punti di penalizzazione.