Prima categoria, ride solo il Venturina

 di Marco Girolami Twitter:   articolo letto 141 volte
Prima categoria, ride solo il Venturina

Castiglioncello- Giornata in gran parte amara per le formazioni della provincia di Livorno impegnate in prima categoria.

Al rientro dopo la sosta Pasquale vince e convince solo il Venturina.

Nella difficile trasferta pisana contro il Fornacette passa in vantaggio nella prima frazione con Giambruni per poi raddoppiare ad inizio secondo tempo con Martini. La gara è in mano ai termali che sfiorano la terza rete in più occasioni. Ad un quarto d’ora dalla fine l’eterno bomber Di Grazia riapre il match accorciando il vantaggio ospite. Ed e’qui che e’venuta fuori la forza dei biancoazzurri che controllano la gara senza affanno e riescono a portare a casa tre punti che pesano tantissimo . 

A quattro giornate dalla fine sono quattro i punti di vantaggio sulla Geotermica ( vittoriosa a Certaldo) e  sei sui Colli Marittimi, prossimo avversario proprio degli uomini di mister Venturi.

 

Scivola invece in piena zona Cesarini  il Castiglioncello a Cascine di Buti, contro la Butese affamata di punti salvezza.

Primo tempo sornione con un’ occasione per parte  ( Gigoni per gli azzurri ai quali risponde con una prodezza il portiere locale, ed una traversa su punizione per la Butese) mentre la ripresa, in virtù di forze fresche dalla panchina, ha visto il Castiglioncello più in palla anche se concretamente erano pochi i pericoli verso la porta di casa.

Quando il pareggio sembrava cosa fatta, a tempo ormai scaduto ed oltre i minuti di recupero assegnati, in una mischia conseguente ad un calcio da fermo discutibile, e’arrivato il vantaggio locale che ha mandato su tutte le furie la squadra azzurra. 

Adesso per difendere la quarta posizione in classifica e magari puntare al terzo posto, il Castiglioncello dovrà tornare gioco forza alla vittoria già domenica prossima contro i maremmani del Massa Valpiana.

Il Rosignano capitola 0 a 4 in casa contro lo Staffoli ed e’ condannato matematicamente alla retrocessione in seconda categoria.

Gli ospiti, squadra costruita per l’alta classifica e vogliosi di tornare alla vittoria dopo cinque sconfitte di fila, non hanno certo avuto pietà dei giovani locali, chiudendo la prima frazione già in vantaggio per 0 a 3.

Nella ripresa aumentavano il divario segnando anche la quarta rete. Ai giovani biancoblu’ comunque va dato il merito di non aver mai mollato e nonostante una classifica ormai delineata da mesi, ogni domenica scendono in campo con il massimo impegno ed agonismo.