Prima categoria. All'improvviso spunta l'X-factor Rosignano

13.02.2018 10:48 di Marco Girolami Twitter:   articolo letto 247 volte
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it
Prima categoria. All'improvviso spunta l'X-factor Rosignano

Castiglioncello. Prima categoria con L’ X-factor. Doveva esser la giornata giusta per rimanere solitario in vetta e magari allungare sulle inseguitrici ed invece si rivela fatale, questa domenica, per il Venturina. Ben 39 punti dividevano la capolista dal fanalino di coda Rosignano e 39 punti rimangono tali a fine partita.

I padroni di casa riescono a smuovere la classifica dopo diversi mesi in cui avevano raccolto solo amarezze, grazie ad un primo tempo aggressivo e ben interpretato, e ad una seconda frazione dove anche la fortuna ha giocato a favore. Diversi legni e due reti annullate ai termali hanno permesso di firmare l’impresa ed inchiodare il punteggio sullo 0 a 0. Il Venturina dovrà fare un mea culpa per aver sprecato il primo tempo, peccando di superiorità e non calandosi mentalmente in una gara che sembrava scontata, ma che, come ogni derby, presenta sempre delle sorprendenti insidie. La capolista, invece di allungare, si vede dunque obbligata a dividere la prima posizione con la corrazzata Geotermica che ha sfruttato al meglio il passo falso dei biancoazzurri. I giovani solvayni, dal canto loro, rimangono in fondo alla classifica, ma pur trovandosi in una posizione irrecuperabile, giurano di continuare a dare battaglia ogni domenica cercando momenti di gloria come lo è stato nell’ultima giornata.

Anche il Castiglioncello torna con un solo punto dalla trasferta di Casole d’Elsa. E’stata una gara a senso unico, con un gran numero di occasioni da rete create dagli azzurri. Ma la porta dei padroni di casa è apparsa stregata. E per poco poteva starci anche una clamorosa beffa, se nell’unica occasione concessa ai senesi della Casolese, la difesa ospite non fosse riuscita a rimediare in extremis. Uno 0 a 0 bugiardo fa uscire dalla griglia playoff la squadra di mister Citi, che dovrà lavorare per rimediare agli errori di imprecisione sotto porta e puntare dritto a riacciuffare la zona spareggi promozione che adesso dista un punto. Il tempo e la duttilità della rosa a disposizione giocano a suo favore. L’importante sarà ritrovare la freddezza sotto porta e non lasciare per strada punti che alla fine potrebbero risultare pesanti.