Lega Pro, il punto. Si ferma l'Alessandria, cade la Viterbese

 di Francesco Massei Twitter:   articolo letto 457 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Lega Pro, il punto. Si ferma l'Alessandria, cade la Viterbese

Livorno – Finisce con il 3 a 1 del Piacenza sul Como, la dodicesima giornata del girone A di Lega Pro. Nel posticipo giocato ieri sera, gli emiliani hanno la meglio sulla formazione ospite in rimonta: vantaggio iniziale di Bertani, seguito poi dall’espulsione di Brigante che non complica non di poco la partita ai comaschi. Per i padroni di casa, nella ripresa, gol realizzati da Titone e Razziti, autore di una doppietta. Turno caratterizzato sicuramente dall’inatteso stop dell’Alessandria sul campo del Racing Roma: i grigi infatti, che avevano vinto 10 delle undici gare giocate fino a domenica, non vanno oltre l’1 a 1 contro la squadra romana, che invece, con questo pari interrompe la striscia di tre sconfitte consecutive. E pensare che gli uomini di Braglia, il punto conquistato in terra laziale è senz’altro guadagnato, visto che il pari viene raggiunto solo al 90’ con il gol del solito Pablo Gonzalez. Sorride invece la Cremonese, che grazie appunto al mezzo passo falso dei piemontesi, torna a -3 dalla vetta, vincendo 4 a 0 a Pontedera; punteggio che dimostra ancora una volta, se ce ne fosse bisogno, la pessima forma della formazione pisana, che adesso appaiata in terzultima piazza, rischia davvero tanto. Derby toscano all’insegna della pioggia quello giocato al Melani di Pistoia, dove la Pistoiese riesce a trovare un insperato 1 a 1 contro il temibile Arezzo: ospiti avanti al 62’ con una punizione di Grossi, vengono raggiunti a pochi secondi dallo scadere complice la segnatura di Proia. Grandissima vittoria della Lucchese, che tra le mura amiche del Port’Elisa, batte la Viterbese 2 a 1 nonostante l’inferiorità numerica. A decidere l’incontro, un rigore dubbio trasformato all’88’ da Terrani, che regala tre punti importantissimi alla formazione di Galderisi, mentre inguaia i laziali, che non vincono da tre partite (quattro se si considera la sconfitta di Siena in Coppa). Non sbaglia nemmeno il Livorno, che dopo un mese di astinenza, torna alla vittoria battendo il Prato per 5 a 1; all’Ardenza infatti, è totale dominio amaranto, con un Jelenic in autentica forma che realizza una doppietta. Di Cellini, Lambrughi e Morelli gli altri tre gol. Sorride anche la Robur Siena, che nell’ultimo derby toscano di giornata, castiga 2 a 0 una remissiva Carrarese, grazie ai due minuti di fuoco della coppia offensiva senese, Marotta-Mendicino, che tra il 45’ e il 47’ mette un sigillo sul match dell’Artemio Franchi. Ritrova la sconfitta la Lupa Roma, dopo tre partite condite da vittorie e pareggi, perdendo sul terreno amico contro la Pro Piacenza, che si impone per 2 a 1 grazie alla doppietta di Pesenti. Torna a vincere anche l’Olbia, che non trovava la vittoria dal 9 di ottobre: lo fa, battendo in casa per 1 a 0 il Tuttocuoio, quest’ultimo apparso forse un po' troppo sazio dalla recente vittoria nel derby con il Pontedera. A decidere il match è una rete di Ragatzu al 57’. Nell’ultimo match della dodicesima giornata (non per ordine di tempo, ndr), Renate e Giana Erminio fermano il tabellino sul 2 a 2, in un incontro che avrebbe potuto dare all’eventuale vincente, la possibilità di farsi avanti tra le posizioni più importanti della zona play-off.

RISULTATI DODICESIMO TURNO:

Livorno – Prato 5-1

Lupa Roma – Pro Piacenza 1-2

Olbia – Tuttocuoio 1-0

Pistoiese – Arezzo 1-1

Racing Roma – Alessandria 1-1

Pontedera – Cremonese 0-4

Siena – Carrarese 2-0

Lucchese – Viterbese 2-1

Renate – Giana Erminio 2-2

Piacenza – Como 3-1

CLASSIFICA: Alessandria 32, Cremonese 29, Arezzo 22, Piacenza 22, Viterbese 20, Livorno 19, Como 19, Renate 18, Lucchese 17, Giana Erminio 17, Robur Siena 16, Olbia 15, Carrarese 14, Tuttocuoio 13, Pro Piacenza 13, Pistoiese 10, Lupa Roma 10, Racing Roma 7, Pontedera 7, Prato 5.