Lega Pro, il punto. Bene le big, tonfo del Piacenza

 di Francesco Massei Twitter:   articolo letto 105 volte
© foto di Federico Gaetano/Tuttolegapro.com
Lega Pro, il punto. Bene le big, tonfo del Piacenza

Livorno –  La sedicesima giornata del girone della Lega Pro 2016/2016 si chiude con il posticipo di ieri sera, nel quale la Lucchese si è imposta in quel di Siena per 1 a 2. All’Artemio Franchi va in scena un match davvero ad alta intensità, che vede i rossoneri violare la città senese grazie alla doppietta di Forte, il quale regala alla squadra di Nanu Galderisi il settimo risultato utile consecutivo. Nelle altre gare invece, giocate tutte tra sabato e domenica, non si sono registrate particolari sorprese in termini di risultato; solo a Piacenza difatti, non sono stati “rispettati” i pronostici di vigilia. Sì perché, la formazioni emiliana è stata surclassata dal Racing Roma per 1 a 4: partita fortemente decisa da un Loglio in forma superlativa, vista la tripletta realizzata. La prima gara disputata comunque è stata quella tra Carrarese e Olbia, vinta dagli apuani per 4 a 1. In uno “Stadio dei Marmi” ricolmo anche e soprattutto per salutare un tifoso carrarese precocemente scomparso in settimana, la formazione di casa ha conquistato tre importantissimi punti, che gli hanno permesso di accasarsi in dodicesima piazza a ridosso della zona play-off. Alla stessa ora sono scese in campo anche Pistoiese e Renate, che in un incontro davvero poco combattuto, hanno lasciato il tabellino sul punteggio di 0-0. Discorso ben diverso a Cremona, dove la Cremonese ha battuto per 5 a 1 il fanalino di coda Prato. La vittoria della truppa di Tesser non è praticamente mai stata in discussione, visto che il punteggio è stato sbloccato da un gol di Pesce dopo appena nove minuti, seguito poco dopo dal raddoppio di Maiorino. Nel secondo tempo, le realizzazioni di Salviato, Brighenti e Moro chiudono definitivamente la gara. Sempre nelle zone alte della classifica, non sbagliano nemmeno Livorno ed Arezzo: i labronici, espugnano in una gara soffertissima il campo del Tuttocuoio con un gol di Maritato, mentre il club del “cavallino” supera agevolmente la Lupa Roma, rifilandogli un sonoro 3 a 1. Non fallisce il colpo nemmeno la capolista Alessandria, vittoriosa in un match senza storia contro la Viterbese; sono infatti i gol di Cazzola e Nicco, oltre la doppietta di Bocalon, a chiudere l’incontro sul punteggio di 4 a 0. Continua il momento negativo per la squadra laziale, che dopo i primi mesi davvero positivi in termini di risultati e gioco, adesso vede la metà-classifica sempre più vicina. Crisi invece definitivamente terminata per il Pontedera, che dopo il pareggio con il Livorno e la vittoria con l’Arezzo, scaccia ogni fantasma del momentaccio che aveva caratterizzato il rendimento della squadra granata nei primi mesi, vincendo per 1 a 0 a Gorgonzola, contro la locale formazione della Giana Erminio. La rete che regala ai tre punti alla truppa di Indiani, è realizzata da Claudio Santini, il quale gonfia la rete dopo appena un minuto. La domenica si chiude infine, con un pirotecnico Como-Pro Piacenza, terminato 3 a 2 per i padroni di casa: i lanieri vengono rimontati due volte dagli ospiti, ma riescono ad avere la meglio grazie alla segnatura di Bertani al 55’, che regala tre punti importantissimi ai lombardi in ottica play-off.

RISULTATI SEDICESIMA GIORNATA:

Carrarese – Olbia 4-1

Pistoiese – Renate 0-0

Cremonese – Prato 5-1

Tuttocuoio – Livorno 0-1

Giana Erminio – Pontedera 0-1

Alessandria – Viterbese 4-0

Arezzo – Lupa Roma 3-1

Piacenza – Racing Roma 1-4

Como – Piacenza 3-2

Robur Siena – Lucchese 0-0

CLASSIFICA: Alessandria 42, Cremonese 36, Livorno 29, Arezzo 29, Piacenza 25, Lucchese 24, Renate 24, Como 24, Viterbese 23, Giana Erminio 22, Olbia 21, Robur Siena 20, Carrarese 20, Pistoiese 17, Pontedera 17, Pro Piacenza 16, Tuttocuoio 14, Lupa Roma 13, Racing Roma 11, Prato 8.