Atletica. Ricordato Drovandi con il Gran galà del salto in alto

07.07.2019 14:10 di Mauro Laudani   Vedi letture
Atletica. Ricordato Drovandi con il Gran galà del salto in alto

Livorno – Gli appassionati di atletica, molti dei quali anche da fuori Toscana, si sono dati appuntamento nella serata di ieri, sabato 6 luglio, al campo scuola Martelli di Livorno per assistere alla sesta edizione del Gran galà Drovandi di salto in alto, organizzato dall’Atletica Livorno ed intitolato a Vittoriano Drovandi, ex campione italiano di salto in alto ed ex azzurro della Nazionale italiana di atletica.

La gara è stata vinta dallo spagnolo Carlos Rojas Lombardo della Unicaja Jaen, nazionale della Spagna, con la misura di 2 metri 08. Il giovane altista andaluso, che vanta un personale di 2 metri 20, si è imposto per minor numero di errori su Marco Gelati della Pro Sesto Atletica e su Simone Luminoso della Trionfo Ligure. Quarto posto, ma con l’identica misura di 2 metri 08, per l’idolo di casa, Andrea Lemmi, livornese. Da segnalare il miglioramento dell’altro livornese in gara, Stefano Borea dell’Atletica Livorno, ex Libertas, allenato da Andrea Lemmi, che ha migliorato il proprio personale, portandolo a 2 metri 04.

Nelle varie gare di contorno, è spiccato il 69 metri 12 di Rachele Mori dell’Atletica Livorno che, nel lancio del martello Allieve, ha scagliato l’attrezzo da 3 chili, appunto, a 69 metri 12, quarta miglior misura mondiale di categoria del 2019, avvicinando ulteriormente il record italiano delle Under 18, che è il 70 metri 27 di Lucia Prinetti Anzalapaya, all’epoca della Decathlon Vercelli, risalente al 2014.